Spesometro 2017, come generare, sigillare e inviare il file, senza problemi

Spesometro 2017, continuano le difficoltà, ecco una guida passo passo di come generare, sigillare e inviare un file senza essere scartato.

di , pubblicato il
Spesometro 2018

Spesometro 2017, una guida completa su come generare i file delle fatture acquisti e delle fatture emesse, con tutte le varie possibili soluzioni.

La prima cosa da fare è accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate, Fatture e corrispettivi con le pasword di Fiscoline, Entratel, Spid e CNS. Il sistema all’accesso, quando ha identificato le password, chiede se il servizio richiesto è per se stessi o se è per incaricati. Noi consideriamo una società, poiché le password sono personali, bisogna digitare incaricato. E il sistema evidenzia la partita iva o codice fiscale dell’incaricato (società) collegata al vostro identificativo.

Spesometro 2017, continuano le difficoltà invio file, aggiornate le FAQ, ritardi e sanzioni

Seconda fase: Generazione File

Adesso bisogna creare il file da inviare, compaiono due opzioni:

Scegli il tipo di file dati Fattura da creare:

  • Dati fatture emesse
  • Dati fatture ricevute

Generazione fatture emesse

Digitando su dati fatture emesse, ci compare questa schermata:

Generazioni fatture emesse

Da qui iniziano le quattro fasi, ogni passaggio se concluso in modo positivo porterà al successivo step.

I miei dati

Compaiono elencati i dati della società, verificare se i dati sono riportati correttamente, se si digitare “Salva i miei dati”, altrimenti correggerli e poi salvare.

Cliente

Procedere alla compilazione dei dati del cliente.

Dati fatture

Esce in evidenza il seguente avviso:

“Ogni ripetizione del blocco conterrà le informazioni aggregate per ciascun valore dell’aliquota IVA applicata alle operazioni in fattura (o documento assimilato) e, nel caso di imposta a zero, per ciascun motivo di esclusione, come riportato nell’elemento <Natura>.

Inoltre, per la stessa aliquota IVA o per la stessa <Natura>, può ripetersi per differenziare i valori riferiti a spese detraibili da quelli riferiti a spese non detraibili.

Procedere e aggiungere le fatture del cliente usando il tasto + Aggiungi Dati Fatture.

Il sistema chiede: tipo di documento, numero e data.

Inserire i dati e continuare digitando il tasto + Aggiungi Riepilogo per aliquota IVA.

Compilato i campi, digitare il tasto + Salva e Torna ai dati fatture.

Continuare con + Aggiungi dati fatture, aggiungendo tutte le fatture del cliente.

Verifica dati

Premendo il tasto Verifica dati, il sistema vi dirà se i dati sono corretti.

Fase finale

Arrivati a questo punto, 4 tasti con 4 operazioni diverse, digitare in sequenza fino all’invio del file con il rilascio dell’ID file inviato.

Fase finale

E’ possibile inviare un file xml sigillato singolarmente o più file. In caso di trasmissione di più file all’intern di una cartella compressa, ci sarà una notifica per ciascun file inviato.

Dati fatture ricevute

La procedura è la stessa, ricordiamo che a pochi giorni dall’invio arrivano importanti chiarimenti da AssoSoftware che in una nota pubblicata il 22 settembre 2017, specifica come inserire i servizi generici resi a soggetti UE.

Tali soggetti devono essere riportati nello spesometro con natura N6. Anche se giuridicamente queste operazioni sono “non soggetta ad IVA” per mancanza del requisito di territorialità, il contribuente deve riportare in fattura la dicitura “inversione contabile” e la codifica per tale “natura” è N6.

Per chiarimenti leggi l’articolo: Spesometro 2017, soggetti UE: bisogna indicare la giusta natura per evitare lo scarto file

File inviato e monitoraggio

Il sistema una volta inviato il file vi rilascia l’ID FILE n°…., consigliando di monitorare l’esito. Vi consigliamo di controllare l’esito e di non fermarsi al solo invio avvenuto correttamente. Il File molte volte è scartato e solo con l’esito finale è possibile saperlo.

Il sistema se accetta il file, rilascia il seguente messaggio:

Oggetto: Dati Fattura – Notifica n. _______ Il File ___________DF_X000_.xml ricevuto il 2017-10-03 T22:20:35.000+02:00   identificato dal codice 9______  è stato accettato.

Dossier Spesometro 2017

Ecco un dossier completo sullo Spesometro 2017, che inizia con la pubblicazione delle bozze dei modelli e istruzioni; alle tante difficoltà  per far accettare un file, sempre più volte respinto, il tentativo di far funzionare una piattaforma in tilt; dalle continue proroghe; dai chiarimenti e aggiornamenti (FAQ) dell’Agenzia dell’Entrata, per far fronte ad un sistema che fa acqua da tutte le parti; ed infine, proteggere i dati dei clienti esposti a tutti, senza tener conto della normativa della privacy e del danno arrecato alle aziende.

Per chiarimenti leggi l’articolo: Spesometro 2017, criticità, scarto file e proroga, ultimi aggiornamenti

Argomenti: ,