Servizio taxi, il tassista deve emettere fattura?

Il servizio taxi è esonerato dall’obbligo di certificazione tramite scontrino e ricevuta fiscale. E’, invece, obbligatoria la fattura del taxi?

di , pubblicato il
Servizio taxi, il tassista deve emettere fattura?

Quante volte, abbiamo preso un taxi e quante volte (soprattutto per motivi di lavoro) ci siamo chiesti se il tassista sia obbligato o meno ad emetterci fattura così da giustificare la spesa alla nostra azienda ai fini del successivo rimborso?

La fattura del taxi è obbligatoria che sia emessa dal tassista?

Esonero dall’obbligo di fattura

Per capire se è obbligatoria o meno la fattura del taxi occorre richiamare la previsione normativa contenuta nel decreto IVA (DPR n. 633 del 1972) all’art. 22. In dettaglio, in base a tale disciplina, l’emissione della fattura è obbligatoria solo se richiesta dal cliente nei seguenti casi:

  • cessioni di beni effettuate da commercianti al minuto autorizzati in locali aperti al pubblico, in spacci interni, mediante apparecchi di distribuzione automatica, per corrispondenza, a domicilio o in forma ambulante
  • prestazioni alberghiere e le somministrazioni di alimenti e bevande effettuate dai pubblici esercizi, nelle mense aziendali o mediante apparecchi di distribuzione automatica
  • prestazioni di trasporto di persone nonché di veicoli e bagagli al seguito
  • prestazioni di servizi rese nell’esercizio di imprese in locali aperti al pubblico, in forma ambulante o nell’abitazione dei clienti
  • prestazioni di custodia e amministrazioni di titoli e per gli altri servizi resi da aziende o istituti di credito e da società finanziarie o fiduciarie
  • operazioni esenti IVA indicate ai numeri da 1) a 5) e ai numeri 7), 8), 9), 16) e 22) dell’art. 10 dello stesso decreto IVA
  • attività di organizzazione di escursioni, visite della città, giri turistici ed eventi similari, effettuata dalle agenzie di viaggi e turismo
  • prestazioni di servizi di telecomunicazione, di servizi di teleradiodiffusione e di servizi elettronici resi a committenti che agiscono al di fuori dell’esercizio d’impresa, arte o professione
  • prestazioni di gestione del servizio delle lampade votive nei cimiteri.

Fattura del taxi, ecco quando è obbligatoria

Per espressa previsione di legge, dunque, è previsto obbligo di fattura solo se richiesta dal cliente nel caso di “prestazioni di trasporto di persone nonché di veicoli e bagagli al seguito”.

In altri termini la fattura del taxi è obbligatoria che il tassista la emetta solo laddove ciò gli sia espressamente richiesta dal cliente che gode del servizio e che paga per il servizio ricevuto.

Inoltre, l’Agenzia delle Entrate nella Risposta n. 741 del 21 ottobre 2021, ricorda altresì che le prestazioni rese dai taxi sono esonerate dall’obbligo di certificazione tramite scontrino o ricevuta fiscale.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,