Servizi MyANPAL solo con SPID, CIE o CNS: in soffitta le vecchie credenziali

Le vecchie credenziali per l’accesso al portale MyANPAL potranno continuare ad utilizzarsi fino al 28 febbraio 2021

di , pubblicato il
Le vecchie credenziali per l’accesso al portale MyANPAL potranno continuare ad utilizzarsi fino al 28 febbraio 2021

Dal 1° marzo 2021, anche per l’accesso ai servizi online del portale MyANPAL (piattaforma online gestita dall’ANPAL – Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro), occorrerà utilizzare esclusivamente le credenziali SPID (identità digitale), CIE (Carta identità elettronica) o CNS (Carta nazionale dei servizi).

Ciò in attuazione di quanto previsto dall’art. 24 del decreto Semplificazioni (decreto-legge n. 76 del 2020).

Servizio online di MyANPAL: vecchie credenziali valide fino al 28 febbraio 2021

Il menzionato art. 24 del decreto, stabilisce che le amministrazioni pubbliche, dal 28 febbraio 2021, utilizzino esclusivamente le identità digitali (SPID) e la carta di identità elettronica (CIE), ai fini dell’identificazione dei cittadini che accedano ai propri servizi on-line.

A decorrere dalla stessa data del 28 febbraio 2021, è anche fatto divieto alle pubbliche amministrazioni di rilasciare o rinnovare credenziali per l’identificazione e l’accesso dei cittadini ai propri servizi in rete, diverse da SPID, CIE o CNS.

Le eventuali credenziali già rilasciate dalle amministrazioni ed in possesso dei cittadini potranno continuare ad essere utilizzate fino alla loro scadenza naturale, dopodiché non saranno più rinnovate.

A quest’ultimo proposito, tuttavia, MyANPAL, con apposito avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale ha fatto sapere che le vecchie credenziali restano valide fino al 28 febbraio 2021, mentre dal 1° marzo 2021 sarà possibile accedere al portale solo tramite le nuove credenziali digitali (SPID, CIE o CNS).

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,