Rottamazione ter e bollo auto non pagato, è possibile aderire?

Bollo auto non pagato, si può aderire alla Rottamazione ter, senza pagare sanzioni e interessi? Tutte le informazioni utili.

di Angelina Tortora, pubblicato il
bollo auto non pagato

Buongiorno, volevo sapere se è possibile usufruire della rottamazione bis per bollo auto 2016 e 2017 non pagati. 
Grazie e saluti

Rottamazione Ter per bollo auto

Rottamazione Ter per il bollo auto non pagato, è possibile se ha ricevuto la cartella esattoriale. L’Agenzia delle Entrate, ha precisato che per poter aderire alla rottamazione è importante che il carico sia stato affidato all’Agenzia delle Entrate, anche se non è stata ancora notificata la relativa cartella di pagamento.

Per maggiori informazioni consigliamo di leggere: Rottamazione ter e bollo auto non pagato, se notificato ad ottobre 2018, rientra?

Chi non può fare domanda

Non rientrano nel beneficio della Definizione agevolata alcune tipologie di carichi, esclusi in ragione della loro natura, e in particolare quelli riferiti a:

  • recupero degli aiuti di Stato considerati illegittimi dall’Unione Europea;
  • crediti derivanti da condanne pronunciate dalla Corte dei conti;
  • multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna;
  • sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o per violazione degli obblighi relativi ai contributi e ai premi dovuti agli enti previdenziali.

Le novità della nuova Rottamazione

Rispetto alle precedenti “Definizioni” introdotte dal D.L. n. 193/2016 (“prima rottamazione”) e, successivamente, dal D.L. n. 148/2017 (“rottamazione-bis”), il D.L. n. 119/2018 prevede importanti novità a favore del contribuente per il pagamento in forma rateale, e in particolare:

  • un periodo temporale più ampio per rateizzare le somme dovute: 10 rate ripartite in 5 anni;
  • un tasso di interesse ridotto, definito nella misura del 2 % annuo a partire dal 1° agosto 2019 invece del 4,5% come previsto precedentemente.

Per usufruire della nuova Definizione agevolata (cosiddetta “rottamazione-ter”) è necessario presentare la dichiarazione di adesione entro il 30 aprile 2019.
Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione o fino a un massimo di 10 rate consecutive di pari importo (5 anni), con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno. Il termine per pagare la prima o unica rata è fissato dal legislatore al 31 luglio 2019.

Per maggiori informazioni, per il modulo e le istruzioni, consigliamo di leggere: Rottamazione ter 2019, come presentare la domanda (modulo e istruzioni)

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti bollo auto, Quesiti rottamazione cartelle esattoriali, News Fisco, Bollo auto, Rottamazione cartelle esattoriali