Reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli arriverà in automatico senza domanda

Reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli arriverà in automatico senza domanda. Ecco come, quando e perché alle famiglie spetta pure questa somma aggiuntiva.

di , pubblicato il
Reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli arriverà in automatico senza domanda

Sul reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli minori, questa arriverà in automatico. Senza che sia necessario presentare la domanda. Ci riferiamo, nello specifico, all’importo che è riconosciuto alle famiglie con figli. Precisamente, l’assegno temporaneo INPS figli minori. Una misura che è attiva per tutto il secondo semestre del 2021.

Il reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli, infatti, sono strettamente collegati. Nel senso che, per chi già percepisce il sussidio, l’INPS d’ufficio accredita sulla carta del reddito di cittadinanza pure l’importo spettante. Proprio per l’assegno temporaneo figli minori.

Reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli minori arriverà in automatico. Senza bisogno di presentare la domanda

In altre parole, se si è in possesso dei requisiti, la domanda per l’assegno unico temporaneo INPS per i figli minori deve essere presentata solo dalle famiglie che non percepiscono l’RdC. Altrimenti il reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli arriverà in automatico. Tutto sulla carta PostePay che è collegata al sussidio.

In particolare, il reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli minori arriverà in automatico per sei mensilità. Ovverosia, dal mese di luglio al mese di dicembre del 2021. Dopodiché, dal prossimo anno, è attesa l’entrata a regime della misura che dovrebbe diventare strutturale. Ovverosia, l’introduzione dell’assegno unico ed universale per i figli fino all’età di 21 anni.

Novità arretrati assegno unico figli minori, la scadenza prorogata di un mese

Chiarita la questione relativa al reddito di Cittadinanza e la ricarica extra per chi ha figli minori, sull’assegno unico c’è una novità.

Proprio per chi deve presentare l’istanza. In quanto è stato spostato dal 31 settembre al 31 ottobre del 2021 il termine di presentazione della domanda. Senza rischiare di perdere tutti gli arretrati a partire dal mese di luglio.

Ricordiamo infine che per chiedere e per ottenere il pagamento dell’assegno temporaneo INPS figli minori c’è un requisito importante da rispettare. Ovverosia, quello per cui in famiglia nessuno percepisce o ha i requisiti per percepire l’ANF. Ovverosia, l’Assegno per il Nucleo Familiare.

Argomenti: