Quando arrivano i soldi delle pensioni nel 2022: la prima data di pagamento

Nuovo calendario 2022 per il pagamento delle pensioni. In Posta si potrà ritirare l’assegno ancora con quale giorno di anticipo.

di , pubblicato il
La pensione di vecchiaia dal 2021 al 2022, quali sono i requisiti e se ci sono modifiche

Sta per terminare il 2021 e già si guarda alla prossima data di pagamento delle pensioni 2022. Calcoli che normalmente si fanno in concomitanza con le feste natalizie e con le scadenze delle tasse di fine anno.

Come noto, la data bancabile del pagamento pensioni è il primo giorno lavorativo del mese. Vale sia per le banche che per le Poste. A meno che il giorno di pagamento ricada in un festivo per cui viene rinviato al giorno lavorativo successivo.

Pensioni 2022, quando saranno pagate

Fra feste e domenica, la prima data di pagamento delle pensioni 2022 slitta, però, al secondo giorno lavorativo del mese, cioè il 4 gennaio. Per il resto, il calendario del pagamento degli assegni sarà il seguente per il resto dell’anno:

  • Gennaio 4 Gen 2022
  • Febbraio 1 Feb 2022
  • Marzo 1 Mar 2022
  • Aprile 1 Apr 2022
  • Maggio 2 Mag 2022
  • Giugno 1 Giu 2022
  • Luglio 1 Lug 2022
  • Agosto 1 Ago 2022
  • Settembre 1 Set 2022
  • Ottobre 3 Ott 2022
  • Novembre 2 Nov 2022
  • Dicembre 1 Dic 2022

Gli assegni saranno quindi resi disponibili sia in banca che in Posta in base alle date elencate sopra. Il cedolino sarà però consultabile sul sito Inps e di altri istituti previdenziali qualche giorno prima. L’elaborazione del pagamento avviene generalmente 4-5 giorni lavorativi prima della data di messa a disposizione della pensione.

I pagamenti in Posta

Per i pensionati abituati a ritirare la pensione in contanti presso gli uffici postali non è ancora chiaro cosa succederà. E’ comunque probabile che, in conseguenza della proroga dello stato di emergenza sanitaria, la Protezione Civile ordini che le pensioni siano ancora pagate con qualche giorno di anticipo rispetto alla data bancabile.

I pensionati potranno quindi ritirare la loro pensione rispettando un preciso ordine alfabetico per evitare assembramenti e code davanti agli sportelli.

Cosa che finora ha evitato anche un sovraccarico di lavoro per gli addetti alle Poste.

Argomenti: ,