Pensione di inabilità 2021, a quanto ammonta?

Le persone a cui è riconosciuta l’invalidità civile del 100%, ma non inabili alle mansioni, hanno diritto alla pensione per invalidi civili totali, o pensione d’inabilità civile.

di , pubblicato il
Le persone a cui è riconosciuta l’invalidità civile del 100%, ma non inabili alle mansioni, hanno diritto alla pensione per invalidi civili totali, o pensione d’inabilità civile.

Le persone a cui è riconosciuta l’invalidità civile del 100%, ma non inabili alle mansioni, hanno diritto alla pensione per invalidi civili totali, o pensione d’inabilità civile.

Non si tratta di un trattamento previdenziale ma assistenziale, per questo la pensione di inabilità viene erogata anche a chi non possiede alcun versamento contributivo.

Pensione inabilità civile 2021: cos’è?

La pensione d’inabilità civile 2021 è una prestazione di natura economica, erogata a domanda, in favore dei lavoratori per i quali viene accertata l’impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa.

Dal 2013 la pensione di inabilità è liquidata tenendo conto di tutta la contribuzione posseduta nell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO).

Pensione di inabilità: a chi è rivolto il trattamento economico?

Hanno diritto alla pensione di inabilità i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri), lavoratori dipendenti ed iscritti alla Gestione Separata.

Pensione inabilità civile 2021: qual è l’importo?

La pensione d’inabilità civile 2021 ha lo stesso importo previsto per la pensione d’invalidità civile, o assegno di assistenza per invalidi civili parziali (dal 74 al 99%), ma i limiti reddituali sono più elevati.

A differenza dell’assegno di assistenza la pensione d’inabilità civile può essere integrata al milione, sino a 651,51 euro mensili.

Pensione d’inabilità 2021: decorrenza

La pensione di inabilità decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione dell’istanza se risultano soddisfatti tutti i requisiti sanitari e amministrativi.

Pensione d’inabilità civile 2021: quali sono i requisiti?

La pensione di inabilità civile 2021 viene concessa in presenza di permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa a causa di infermità o difetto fisico o mentale.

Tra i requisiti viene richiesta:

  • la cancellazione dagli albi professionali;
  • la cessazione di qualsiasi tipo di attività lavorativa;
  • la rinuncia ai trattamenti a carico dell’assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione;
  • la cancellazione dagli elenchi anagrafici degli operai agricoli e dagli elenchi di categoria dei lavoratori autonomi.

Pensione d’inabilità civile 2021: domanda

Alla domanda va allegata la certificazione medica e può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato.

Si può presentare domanda tramite:

  • enti di patronato e intermediari dell’INPS, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;
  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

 

 

Argomenti: ,