Pensione anticipata lavoratore precoce con scivolo per amianto (contributi figurativi)

Pensione anticipata lavoratori precoci usufruendo dello scivolo amianto di 5 anni, è possibile? | La Redazione risponde.

di , pubblicato il
Pensione precoce e lavoro usurante (amianto)

Pensione anticipata lavoratore precoce esposto all’amianto, il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, io volevo un chiarimento, per andare in pensione con 41 anni e precoci. Ho fatto domanda 10 giorni fa in un patronato avendo 41 e 9 mesi di contributi. Il patronato era perplesso riguardo ai contributi perché io sono arrivato a 41 e 9 mesi tramite lo scivolo di 5 anni dell’esposizione all’amianto riconosciuti e caricati a l’INPS ma sono figurativi, come d’altronde ho lavorato presso una azienda che è fallita nel 2010 e del 2010 sono stato in mobilità fino al 2014  dal dal 2014 non ho percepito nessun ammortizzatore sociale ma non arrivavo  a 41 di contributi e così ho lavorato 14 mesi nel 2016 al 2017, poi mi hanno licenziato e mi hanno dato 7 mesi di Disoccupazione Naspi mi è finita il 01 /01 2018 e così ho presentato domanda mentre si aspetta il periodo di 3 mesi di disoccupazione senza indennizzo. Mi potrebbe dare qualche chiarimento. Saluti.

Risposta

La normativa chiarisce che i benefici riconosciuti ai lavoratori esposti all’amianto, non possono essere cumulati con altri benefici assistenziali e previdenziali che comportino la possibilità di accedere alla pensione anticipata.

Estensione dei benefici

Ai lavoratori esposti all’amianto viene riconosciuta un’indennità contributiva di 5 anni, utile sia ai fini del diritto sia ai fini della misura pensionistica. A dettare le regole per poter richiedere il beneficio è la circolare INPS n. 154/2016.

Pensione anticipata

Ricordiamo che i lavoratori esposti all’amianto sono stati considerati lavoratori usuranti e secondo le nuove riforme pensionistiche se precoci possono andare prima in pensione: lavori sotterranei o dentro le classiche gallerie, quelli a stretto contatto con materiali pericolosi e nocivi (esempio l’amianto), forni e attività in spazi limitati.

Per queste tipologie di attività, le regole previdenziali vigenti prevedono il sistema delle quote e che tali attività siano state svolte in 7 degli ultimi 10 anni prima della richiesta di accesso.

Conclusioni

Il dubbio rimane perchè  l’art. 4 detta incumulabilità del beneficio con altre forme pensionische. Nel caso del nostro lettore, ha presentato domanda della pensione anticipata lavoratore precoce usufruendo del requisito di status disoccupato, ma non del lavoro usurante per esposizione all’amianto, in quanto non era stato svolto negli ultimi anni.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienze per la risposta, risponderemo a tutti”.

Argomenti: , , ,