Pensionati esteri: guida IMU 50%

La Legge di Bilancio 2021, approvata lo scorso 30 dicembre, ha introdotto l’IMU al 50% per i pensionati esteri.

di , pubblicato il
La Legge di Bilancio 2021, approvata lo scorso 30 dicembre, ha introdotto l’IMU al 50% per i pensionati esteri.

La Legge di Bilancio 2021, approvata lo scorso 30 dicembre, ha introdotto l’IMU al 50% per i pensionati esteri.

Grazie a questa disposizione i pensionati residenti fiscalmente all’estero possono godere di uno sconto sulle imposte dovute sulla casa in Italia.

A beneficiare dell’agevolazione IMU al 50% sono i soggetti pensionati residenti fiscalmente all’estero, possessori di immobili non abitati in Italia.

L’IMU al 50% per i pensionati esteri è destinato ad una platea di pensionati titolari di pensione estera residenti in Paesi in cui è in vigore una convenzione previdenziale con l’Italia.

IMU 50% per i pensionati esteri: a chi spetta?

A partire dal 2021 viene riconosciuta una riduzione pari al 50% dell’IMU dovuta su una sola unità immobiliare ad uso abitativo posseduta in Italia da pensionati non residenti fiscalmente nel territorio dello Stato.

“A partire dall’anno 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia, l’imposta municipale propria di cui all’articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è applicata nella misura della metà e la tassa sui rifiuti avente natura di tributo o la tariffa sui rifiuti avente natura di corrispettivo, di cui, rispettivamente, al comma 639 e al comma 668 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è dovuta in misura ridotta di due terzi”,

recita l’articolo 1 comma 48 Legge n. 178/20.

I soggetti destinatari devono essere titolari di pensione estera maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia.

L’agevolazione si applica quindi ai pensionati che risiedono all’estero.

Lo sconto IMU 50% si applicherà ai titolari di una pensione internazionale, che risiedono all’estero e che hanno lavorato in Stati esteri extracomunitari convenzionati con l’Italia.

Oltre alla riduzione dell’IMU a questa platea è prevista una riduzione della TARI, il cui importo dovuto è ridotto di due terzi rispetto alla misura ordinaria.

Per beneficiare dello sconto IMU e TARI è necessario che l’immobile non sia in affitto o in comodato d’uso.

Pensionati esteri IMU 50%: Elenco stati esteri con una convenzione

L’Italia ha stipulato convenzioni bilaterali con i seguenti Stati esteri:

  • Argentina
  • Repubblica di Capo Verde
  • Australia
  • Repubblica di Corea
  • Brasile
  • Repubblica di San Marino
  • Canada
  • Quebec
  • Paesi dell’ex-Jugoslavia
  • Tunisia
  • Israele
  • Turchia
  • Isole del Canale e Isola di Man
  • U.S.A (Stati Uniti d’America)
  • Messico
  • Uruguay
  • Principato di Monaco
  • Venezuela.

 

Argomenti: ,