Nuova banconota da 50 euro: da oggi, 4 aprile 2017, in circolazione

Entra oggi in circolazione la nuova banconota da 50 euro: un ulteriore passo contro la lotta alla falsificazione.

di , pubblicato il
Entra oggi in circolazione la nuova banconota da 50 euro: un ulteriore passo contro la lotta alla falsificazione.

Entra oggi, 4 aprile 2017, in circolazione la nuova banconota da 50 euro, quarto taglio della serie “Europa”.

Una nota della Bce precisa che con l’entrata in circolazione della nuova banconota si fa un ulteriore passo avanti verso una più efficace protezione delle banconote in euro dalla falsificazione: le caratteristiche di sicurezza del nuovo biglietto includono una finestra con ritratto nella parte superiore dell’ologramma, che diventa trasparente se vista in controluce. La finestra rivela, su entrambi i lati della banconota, il ritratto di Europa, figura della mitologia greca. La stessa effigie compare anche nella filigrana, così come il numero verde smeraldo, che, muovendo il biglietto, produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale. La banconota presenta anche elementi stampati in rilievo per le persone con problemi visivi.

“Anche nell’era digitale il contante resta essenziale per la nostra economia”, ha affermato il presidente dell’Istituto di Francoforte, Mario Draghi.

“Da un’indagine di prossima pubblicazione, svolta per conto della Bce sull’uso del contante, emerge che oltre tre quarti dei pagamenti effettuati presso i punti di vendita nell’area dell’euro avvengono per contanti. In termini di valore delle operazioni, ciò equivale a leggermente più della metà”.

La banconota da 50 euro, come già reso pubblico in un recente articolo, è la più diffusa ed utilizzata dalla popolazione europea rappresentando il 46% di tutte le banconote in euro in circolazione.

I biglietti da 50 euro della prima serie continueranno ad avere corso legale e a essere utilizzati insieme a quelli della nuova serie, mentre procederà gradualmente il loro ritiro dalla circolazione.

 

Le nuove banconote da 100 e 200 euro, conclude la nota, saranno emesse all’inizio del 2019.

Argomenti: ,