Lavoro autonomo e smart working, approvata la legge

Arriva il testo definitivo che tutela il lavoratore autonomo e introduce lo smart working: ecco tutte le novità

di , pubblicato il
Arriva il testo definitivo che tutela il lavoratore autonomo e introduce lo smart working: ecco tutte le novità

Lavoro autonomo e smart working, approvato il provvedimento legislativo in via definitiva che tutela il lavoro autonomo e introduce lo smart working.

Lavoro autonomo

Il nuovo provvedimento contiene numerose novità a tutela del lavoro autonomo: tutela sul ritardo dei pagamenti rispetto alle clausole contrattuali, trattamento fiscale agevolato per spese di formazione e trasferta, riconosce il diritto dell’indennità di maternità e congedo parentale.

Sono previste anche una serie di norme che riguardano i professionisti.

Tante le novità previste nel provvedimento, tra cui la proroga della Dis-Coll per i collaboratori, estesa anche ad assegnisti e dottorandi di ricerca.

Lavoro autonomo, rivoluzione 2017: tutte le novità del Jobs Act per chi ha partita IVA

Smart working o lavoro agile

Viene riconosciuto lo smart working o il lavoro agile, come forma di lavoro dipendente senza vincolo di orario e luogo di lavoro. Il lavoro sarà svolto parte all’interno aziendale e parte all’esterno con la possibilità dell’utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento del lavoro.

L’obiettivo è quello di dare alle imprese e ai lavoratori degli strumenti per adattare le caratteristiche del lavoro subordinato alle nuove modalità con cui si svolge il lavoro. I grandi cambiamenti tecnologici hanno avuto e stanno avendo, in molti settori economici, un impatto diretto sul modo di lavorare, sempre meno vincolato al tempo e sempre più legato ai contenuti e ai risultati della prestazione.

Il trattamento economico riconosciuto è lo stesso previsto per i lavoratori che svolgono le stesse mansioni all’intero dell’azienda. Questa forma lavorativa è applicabile anche nelle amministrazioni pubbliche con contratto a tempo determinato o indeterminato. Anche per questi lavoratori sono riconosciuti il diritto all’apprendimento permanente e alla certificazione delle competenze, le garanzie in materia di sicurezza sul lavoro e la tutela contro gli infortuni.

Lavoro agile, flessibilità e incentivi

Nel provvedimento sono stati anche approvati due ordini del giorno, per valutare il compenso del lavoro autonomo e garantire la copertura INAIL del lavoro agile.

Meglio un lavoro full time o due part time?

Argomenti: ,