Il bonus terme potrebbe tornare a gennaio 2022: ecco la data da tenere d’occhio dopo le feste

Due sono i possibili scenari per il bonus terme 2022, ossia nuove risorse tornate disponibili oppure stanziamento di nuovi fondi a prescindere da tutto

di , pubblicato il
Il bonus terme potrebbe tornare a gennaio 2022: ecco la data

Ci sarà un bonus terme 2022? Arriveranno nuovi fondi da destinare ai voucher da spendere per i servizi termali anche il prossimo anno?

Vediamo quali i possibili scenari.

C’è, inoltre, una data di gennaio 2022 da tenere d’occhio. Quale e perché?

I tempi di utilizzo del buono

Il bonus terme, ricordiamo, è un contributo (voucher), pari ad un massimo di 200 euro, da utilizzarsi, da parte dei cittadini richiedenti, per il godimento di servizi termali presso strutture preventivamente accreditate all’iniziativa. Non è legato all’ISEE (basta essere maggiorenne e residente in Italia).

La data da cui poteva iniziare a chiedersi il buono era fissata all’8 novembre 2021.

L’iter, infatti, prevede che da quella data gli italiani “maggiorenni ed ivi residenti” potessero rivolgersi alle strutture termali accreditate per chiedere il bonus terme. La struttura a sua volta prenotava i buoni sulla base di tali richieste e delle risorse disponibili.

La misura è stata voluta dal legislatore come sostegno per favorire la ripresa del settore termale dopo le negative conseguenze economiche derivanti dai provvedimenti restrittivi adottati dal nostro governo a fronte dell’emergenza sanitaria da coronavirus.

Il cittadino che ha richiesto ed ottenuto il beneficio ha 60 giorni di tempo per spenderlo.

Bonus terme 2022: due scenari possibili

Dalla data dell’8 novembre 2021, dunque, i cittadini potevano iniziare a rivolgersi alle strutture termali accreditate per richiedere il bonus terme.

Fatto sta che già nella giornata dell’8 novembre le risorse si sono esaurite. Questo, significa che chi è arrivato tardi e chi oggi vuole chiedere il bonus non avrà possibilità di averne poiché non ci sono più fondi a cui le strutture termali possono attingere (vedi anche E anche il bonus terme lo ha vinto il dito più veloce).

Come detto, chi ha richiesto il bonus, ha 60 giorni di tempo dalla richiesta per poterlo spendere. Laddove lasci passare i 60 giorni senza goderne, l’importo ritorna nella disponibilità del fondo. Quindi, poiché, l’8 novembre 2021 sono stati già richiesti tutti i bonus, ne deriva, che occorre aspettare l’8 gennaio 2022 per conoscere quante risorse saranno ritornate disponibili così da poterle destinare ad un nuovo bonus terme 2022.

Altro scenario possibile è che l’esecutivo pensi, a prescindere da tutto, a stanziare nuovi fondi per il bonus nel prossimo anno. In questo caso, i suggerimenti provenienti sono quelli di legare questa volta il bonus terme 2022 ad un tetto ISEE.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,