Il Bonus Cultura da 500 euro diventa strutturale, cosa si può acquistare?

I buoni generati con il Bonus Cultura da 500 euro possono essere utilizzati per l’acquisto di determinati beni e servizi.

di , pubblicato il
Bonus cultura giovani, a regime dal 2022 con carta elettronica

Grazie alla Legge di Bilancio 2022, dal prossimo anno, il cosiddetto Bonus cultura (anche detto Bonus 18 anni) diventa una misura strutturale. Ciò significa che non dovrà più essere rifinanziato di anno in anno, in quanto, ormai, fa parte del nostro ordinamento. Vediamo meglio di cosa si tratta e cosa è possibile acquistare con questo bonus.

Bonus cultura da 500 euro, cos’è e a chi spetta?

Il Bonus cultura, sostanzialmente, consiste in un incentivo dal valore di 500 euro destinato a chi ha compie 18 anni di età.

È possibile attivare il Bonus Cultura da 500 euro esclusivamente tramite la piattaforma 18app, dal sito www.18app.italia.it, seguendo questi passaggi:

  1. accedere al sito utilizzando le credenziali SPID;
  2. confermare i dati e accetta le condizioni d’uso;
  3. al termine della procedura, si riceverà una email di conferma dell’esito positivo della registrazione.

Una volta completata la registrazione, è possibile visualizzare il proprio portafoglio e spendere il Bonus Cultura 18app.

Cosa è possibile acquistare?

I buoni generabili attraverso la piattaforma possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di determinati beni e servizi:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri (inclusi audiolibri e libri elettronici);
  • biglietti per l’accesso ai musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online);
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • prodotti dell’editoria audiovisiva;
  • corsi di lingua straniera;
  • abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,