Fatture, ricevute e scontrini del Modello 730/2021: fino a quando conservarli?

La conservazione dei documenti di spesa del Modello 730 deve avvenire fino allo scadere dei termini di accertamento dell’Agenzia delle Entrate

di , pubblicato il
La conservazione dei documenti di spesa del Modello 730 deve avvenire fino allo scadere dei termini di accertamento dell’Agenzia delle Entrate

In vista della dichiarazione dei redditi che presenterò quest’anno (Modello 730/2021 riguardante l’anno d’imposta 2020) sto provvedendo a sistemare tutta la documentazione che mi occorre (fatture, ricevute fiscali, scontrini della farmacia, ricevute di pagamento, ecc.). Mi sorgeva al riguardo una domanda: fino a quando dovrò conservare questa documentazione?

Un nostro lettore ci ha posto questa richiesta cui diamo risposta nel presente articolo.

Modello 730/2021: fino a quando conservare i documenti di spesa?

Il Modello 730/2021 (riferito all’anno d’imposta 2020) è da presentarsi, salvo proroghe, entro il 30 settembre 2021. Questa scadenza vale sia per il modello 730 ordinario sia per il modello 730 precompilato.

Il contribuente, in riferimento alla propria dichiarazione dei redditi deve conservare, ed esibire a richiesta dell’Agenzia delle Entrate, i documenti che attestano le spese che detrae o deduce.

Tali documenti devono essere conservati fino allo spirare dei termini entro cui l’Agenzia delle Entrate può eseguire l’accertamento. Questi termini, in base alla vigente normativa, sono fissati al 31 dicembre del 5° anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Quindi, ne consegue che, con riferimento al Modello 730/2021 (anno d’imposta 2020), i relativi documenti di spesa, devono essere conservati fino al 31 dicembre 2026.

Conservazione documenti Modello 730 con spese di ristrutturazione

Se però nel Modello 730 sono stati indicate spese detraibili o deducibili ripartite in più anni, il citato termine parte dall’anno in cui è stata presentata la dichiarazione in cui è indicata la rata.

Esempio

Nel Modello 730/2021, vengono indicate spese di ristrutturazione edilizie fatte nel 2020 che danno diritto alla detrazione del 50% da ripartire in 10 rate annuali di pari importo. In questo caso, poiché l’ultima delle 10 rate sarà goduta nel Modello 730/2030 (anno d’imposta 2029), la conservazione dovrà avvenire fino 31 dicembre 2035.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,