Ecco i due bonus inediti che debutteranno nel 2022: due aiuti a chi è solo

Due nuovi bonus dovrebbero debuttare nel 2022. Si tratta del bonus genitori divorziati e bonus psicologo. Vediamo cosa sono e come funzioneranno

di , pubblicato il
Ecco i due bonus inediti che debutteranno nel 2022

Farà il suo debutto, nel 2022, il bonus genitori divorziati di 800 euro. In realtà già avrebbe dovuto esserci nel 2021, ma i ritardi nell’emanazione del decreto attuativo, hanno portato uno slittamento al prossimo anno.

Il bonus si sbloccherà grazie al decreto fiscale (decreto-legge n. 146 del 2021) collegato alla legge di bilancio 2022.

Altro debutto dovrebbe essere quello del bonus psicologo.

I motivi del ritardo del bonus genitori divorziati

Il bonus genitori divorziati è una misura inserita nel decreto Sostegni, voluta dal legislatore al fine di dare un sostegno a quei genitori divorziati e che a causa delle conseguenze economiche derivanti dall’epidemia Covid-19 si son ritrovati in difficolta nel corrispondere l’assegno stabilito dal giudice nel provvedimento di separazione.

Lo stesso decreto Sostegni rimandava ad un successivo decreto attuativo la definizione di criteri e modalità di domanda per il beneficio. Provvedimento che non è mai arrivato.

Il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2022, in fase di conversione in legge, ora sblocca l’agevolazione, stabilendo che il DPCM che dovrà regolamentare il tutto, andrà emanato entro 60 giorni dall’entrata in vigore della stessa legge di conversione del collegato fiscale alla manovra.

Ciò significa che, il bonus diventerà operativo a tutti gli effetti nel 2022.

I requisiti

Il bonus genitori divorziati può arrivare fino ad un massimo di 800 euro mensili. Per averlo occorrerà presentare apposita domanda all’INPS. Possono averlo:

  • genitori separati o divorziati
  • che per via dell’emergenza Covid-19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività lavorativa a decorrere dall’ 8 marzo 2020 per una durata minima di 90 giorni o per una riduzione del reddito di almeno il 30% rispetto a quello percepito nel 2019.
  • e che in conseguenza di ciò non sono riusciti a pagare l’assegno di mantenimento ai figli

Gli importi del bonus genitori separati

Come detto, può arrivare ad un massimo di 800 euro mensili ed è finalizzato ad integrare l’assegno di mantenimento che non si è potuto versare.

Esempio 1

L’assegno di mantenimento mensile da versare era di 700 euro

  • se il genitore è riuscito a versarne solo 300, il bonus genitori divorziati sarà di 400 euro
  • laddove il genitore non è riuscito a versare nulla, il bonus genitori divorziati sarà di 700 euro
  • se il genitore è riuscito a versare 700 euro, non spetterà alcun bonus

Esempio 2

L’assegno di mantenimento da versare era di 900 euro.

  • se il genitore è riuscito a versarne solo 300, il bonus genitori divorziati sarà di 600 euro
  • laddove il genitore non è riuscito a versare nulla, il bonus genitori divorziati sarà di 800 euro
  • se il genitore è riuscito a versare 900 euro, non spetterà alcun bonus.

Il nuovo bonus psicologo

L’altro bonus che potrebbe debuttare nel 2022 e il bonus psicologo. La proposta è contenuta in un emendamento alla legge di bilancio 2022.

Si tratta di un voucher da riconoscere a chi ha bisogno di cure per la propria salute mentale e che versa in una situazione di difficoltà economica.

Dunque il bonus psicologo, se confermato, sarà legato al valore ISEE del nucleo familiare. L’importo dovrebbe essere di 150 euro per gli ISEE più bassi. Invece, il voucher sarà riconosciuto in percentuale in base al reddito per coloro che superano una certa soglia ISEE.

In altri termini, nessuno dovrebbe restarne fuori.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,