Dove andare a vivere in pensione nel 2022 e con che criteri scegliere

Non esiste soltanto il Portogallo. Ecco i paesi più ambiti dai pensionati italiani e di tutto il mondo secondo diverse classifiche.

di , pubblicato il
Pensioni e lavoro per anziani e giovani, ecco la proposta basata sul patto intergenerazionale

Oggi sempre molti più pensionati italiani decidono di trasferirsi all’estero, alla ricerca di un tenore di vita migliore. Non a caso, i paesi maggiormente scelti sono quelli che offrono delle agevolazioni fiscali e che, allo stesso tempo, hanno un costo della vita decisamente più basso rispetto a quello italiano. Oltre a questi due criteri, ovviamente, si aggiunge la bellezza e la suggestività del paese stesso. Provate a pensare a tutti quei luoghi esotici, magari vicino a delle splendide spiagge, dove è estate tutto l’anno.

Di recente, Travel Leisure ha stilato la classifica dei luoghi più ambiti dai pensionati di tutto il mondo. La stessa, lo diciamo fin da subito, è chiaramente rivolta a un pubblico statunitense. Tra i criteri della classifica, infatti, c’è anche la vicinanza proprio con gli Usa.

I posti più ambiti dai pensionati

Secondo la rivista Travel Leisure, il paesi più ambiti dai pensionati di tutto il mondo sono: Stati Uniti, Colombia, Messico, Ecuador e Malta.

Ovviamente si tratta di una classifica che trova poco attinenza con la realtà italiana, visto la lontananza dei Paesi che si trovano nelle prime posizioni.

Le mete più ambite dagli italiani e, in generale, dagli europei, sono i paesi con un basso costo della vita e che, allo stesso tempo, offrono delle agevolazioni fiscali per chi intende trasferire la propria residenza.

Il caso forse più famoso è quello del Portogallo, dove, per i primi 10 anni, i ‘residenti non abituali’ pagano un’imposta sul reddito pari al 10 per cento. Il paese offre anche un costo della vita nettamente inferiore rispetto a quello italiano.

Ad ogni modo, in Europa, esistono tante altre città con gli stessi vantaggi, se non maggiori.

In Bulgaria, ad esempio, la vita costa il 46 per cento meno che da noi e i nuovi residenti pensionati sono esentati dalle imposte, senza limiti di tempo. A Cipro, invece, la vita costa il 23 per cento in meno che in Italia e l’aliquota d’imposta è pari al 5 per cento.

Ovviamente, bisogna tener conto che il costo della vita diminuisce sensibilmente nelle zone lontane dalle capitali.

Infine, secondo alcune rilevazioni dell’Inps, le mete europee più ambite dai pensionati italiani rimangono il Portogallo, Cipro, Malta, Spagna, Romania, Bulgaria o Croazia.

Il motivo è semplice, i primi paesi sono molti vicini all’Italia, vantano bellissime spiagge e la loro cultura non è troppo diversa da quella del nostro Paese.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,