Costituire una SRL senza notaio, presto anche in Italia: lo prevede una direttiva UE

A breve si potrà costituire una SRL senza notaio, online ed entro 5 giorni lavorativi. Lo impone una direttiva Ue per velocizzare tempi e tagliare i costi della burocrazia.

di , pubblicato il
A breve si potrà costituire una SRL senza notaio, online ed entro 5 giorni lavorativi. Lo impone una direttiva Ue per velocizzare tempi e tagliare i costi della burocrazia.

Costituire una SRL senza notaio? Presto si potrà fare anche in Italia poiché costituire una SRL (Società a Responsabilità Limitata) non sarà più una prerogativa dei notai. La direttiva UE 1132 del 2017 prevede che gli Stati membri adottino disposizioni specifiche in materia entro agosto 2021 al fine di agevolare e velocizzare la costituzione di SRL senza l’obbligo del notaio.

Per alcuni paesi del Nord Europa è già così e la procedura per l’apertura di una piccola o media società di capitali è semplice e veloce, ma per l’Italia si tratterebbe di una rivoluzione copernicana poiché è profondamente radicata nella gente l’abitudine a recarsi da un notaio anche per la formazione di atti di cui non vi è necessità.

L’Italia è infatti il Paese della Ue con il più alto numero di studi notarili per numero di abitanti a indicare il livello di burocratizzazione della vita sociale. Ciò comporta spesso aggravio di costi per il cittadino e a un peso della burocrazia diventato per certi versi anacronistico nell’era digitale.

Apertura SRL senza notaio

Sicchè, la necessità per un imprenditore di poter costituire una SRL online direttamente da casa è diventata una priorità per l’Italia che sta lottando per semplificare i procedimenti amministrativi tagliando altresì i costi (da 700 a 1.200 euro di spese notarili) e i tempi per la formazione degli atti. Costituire una SRL richiederà, quindi, al massimo 5 giorni di tempo, in particolare per le piccole e medie imprese, quelle che costituiscono prevalentemente il tessuto economico del nostro Paese. A tal proposito, la direttiva 1132 della Ue spiega chiaramente che

“Gli Stati membri assicurano che la costituzione online sia completata entro cinque giorni lavorativi, laddove la società sia costituita esclusivamente da persone fisiche che utilizzino i modelli di cui all’articolo 13 nonies, oppure dieci giorni lavorativi negli altri casi”.

Costi di apertura di una SRL

Ma quanto costa oggi aprire una SRL? Posto che gli adempimenti economici sono diversi e non tutti verranno eliminati con la riforma della costituzione delle SRL secondo la direttiva Ue, un imprenditore che intende fondare una società a responsabilità limitata dovrà sostenere costi complessivi che variano da 1.400 a 2.000 euro a seconda del tipo di società.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono:

  • Atto notarile –  circa 700 – 1.200 Euro per competenze notarili variabili in base alla provincia, alla città, al notaio stesso. Il consiglio è di rivolgersi a più notai per avere un preventivo migliore;
  • Bolli e diritti – circa 250 euro (da verificare, vi sono poi eventuali bolli per copie conformi e tasse archivio notarile);
  • Imposta di registro – 200 euro;
  • Tassa Concessione Governativa – 309,87 euro da versare con bollettino postale
  • Vidimazione libri sociali – marca da bollo di 16 euro ogni 100 facciate (in genere 200 fogli, quindi 32 euro); il costo per la vidimazione varia, in Camera di Commercio si versa un diritto fisso di 25 euro;
  • P.E.C. per iscrizione alla CCIAA – a partire da 5 Euro con ARUBA
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.