Come si legge il cedolino pensione: ad agosto attenzione a queste voci

Nel cedolino pensione di agosto è possibile trovare delle voci che non ci si aspetta. In questo articolo di aiutiamo a capire di cosa si tratta

di , pubblicato il
Come si legge il cedolino pensione: ad agosto attenzione a queste voci

Il cedolino pensione lo si può ritrovare nella propria area riservata del sito istituzionale dell’INPS: Il documento contiene tutte le voci che compongono l’importo pensionistico percepito per il mese di competenza.

L’accesso può avvenire con SPID, CIE e CNS (oppure con le credenziali INPS se ancora in corso di validità).

Particolari voci il pensionato può ritrovare nel cedolino riferito al mese di agosto 2021.

Imposte sui redditi nel cedolino pensione di agosto

Alcune voci riguardano le imposte sul reddito, ossia trattenute IRPEF, addizionale comunale e addizionale regionale.

Il pensionato si ritroverà le trattenute del mese riferite ad IRPEF ed addizionali. Inoltre ci saranno gli importi a credito o a debito derivante dal conguaglio del Modello 730/2021 (anno d’imposta 2020) eventualmente presentato dal pensionato (per alcuni, le operazioni di conguaglio potrebbero avvenire sulla pensione di competenza di settembre).

E’ possibile altresì ritrovarsi sulla pensione di agosto il recupero delle ritenute IRPEF relative all’anno d’imposta 2020, nel caso in cui le stesse siano state applicate in misura inferiore rispetto a quanto dovuto su base annua (tale casistica interessa i pensionati con trattamento pensionistico fino a 18.000 euro, per i quali il ricalcolo dell’ Irpef ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro).

Recupero delle prestazioni legate al reddito

Altra voce che potrebbe balzare agli occhi del pensionato sul cedolino pensione di agosto è il recupero delle prestazioni legate al suo reddito.

Recupero dovuto all’omesso invio all’INPS della propria dichiarazione reddituale riferita agli anni d’imposta 2017/2018 nonostante i solleciti ricevuti (vedi Revoca pensione per chi non ha presentato la dichiarazione dei redditi: chiarimenti Inps e destinatari della misura a rischio).

A questo proposito, infatti, ricordiamo che l’INPS sta inviando delle comunicazioni ai pensionati concedendo ulteriori 60 giorni per provvedere. Laddove entro tale termine il soggetto che riceve la prestazione non provveda all’adempimento, l’Istituto procede al recupero delle somme indebitamente percepite. Il recupero avviene con una trattenuta mensile sul cedolino pensione.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,