Come scrivere un business plan per capire se conviene aprire la Partita IVA

Uno dei principali strumenti aziendali che consente di dare una definizione ad un determinato progetto d’impresa è il business plan.

di , pubblicato il
Uno dei principali strumenti aziendali che consente di dare una definizione ad un determinato progetto d’impresa è il business plan.

Uno dei principali strumenti aziendali che consente di dare una definizione ad un determinato progetto d’impresa, individuando linee strategiche e obiettivi è il business plan. Come scrivere un business plan per capire se conviene aprire la Partita IVA? Si tratta di un documento che permette di effettuare la pianificazione economica e finanziaria del progetto imprenditoriale.

Grazie al business plan è possibile simulare le dinamiche aziendali nel medio-lungo termine. Il business plan d’azienda espleta una funzione esterna: propone un progetto imprenditoriale ai terzi cercando di convincere i stakeholders sulla credibilità di un determinato business aziendale. Inoltre, il business plan assolve una funzione interna, che è quella di informare e guidare il management nei processi decisionali.

Business Plan: struttura e compilazione

Il business plan è articolato in sezioni che devono essere redatte con rigore ed efficacia comunicativa. Il business plan è un documento aziendale che contiene un set di descrizioni, di numeri (Stato patrimoniale, il Conto economico ed il prospetto di tesoreria) e di analisi. Il business plan è articolato in sezioni che devono essere redatte con rigore. La preparazione del business plan consente all’imprenditore di valutare la validità della sua idea, inoltre, consente la valutazione del potenziale commerciale ed innovativo del progetto. Permette ai finanziatori esterni di valutare la validità del progetto imprenditoriale.

Per quanto concerne la struttura aziendale nella parte iniziale è necessario effettuare un riassunto per sintetizzare gli obiettivi, le strategie, i costi ed i finanziamenti richiesti. Nella prima parte del business plan deve essere redatta una presentazione dell’impresa. Il business plan dovrebbe riportare anche la storia (costituzione, modifiche dell’assetto societario, situazione economico finanziaria) nel caso di impresa già operativa. Per quanto concerne il management è necessario indicare i responsabili della gestione con le rispettive funzioni, i ruoli, le mansioni e le funzioni di controllo espletate. Una sezione del business plan deve essere riservata ai prodotti e/o servizio offerti, non limitandosi ad una mera elencazione. Una sezione del business plan deve esporre le risorse finanziarie con cui si prevede di sostenere l’attività imprenditoriale. È necessario distinguere le fonti interne (capitale sociale, utili e finanziamenti dei soci) da quelle esterne. Una sezione del business plan deve essere dedicata alla descrizione delle strategie commerciali.

Business Plan: gli allegati

Gli allegati includono documenti aggiuntivi:

  • Studi di Settore
  • Brochure e materiale pubblicitario
  • Rivista o altri articoli
  • Progetti e piani
  • Elenco dettagliato delle attrezzature
  • Lettere di supporto da parte dei clienti futuri
  • Copie di contratti di locazione
  • Ricerche di mercato.

Quando fare il business plan?

Il business plan è un documento necessario per accedere a finanziamenti da parte di privati e contributi a fondo perduto.

 

 

 

Argomenti: