Quali carte di credito si possono usare per il cashback: quelle rifiutate e quella preferita

Quali tipi di carta possono essere usati per ottenere il bonus cashback e come attivarle nell'app IO

di , pubblicato il
bonus-natale

I più fortunati sono riusciti a caricare la carta di credito nell’app IO per abbinarla al bonus cashback. Molti altri, nonostante gli aggiornamenti di IO, continuano ad incontrare problemi tecnici. In diversi casi il sistema si blocca proprio al momento di inserire il metodo di pagamento.

Ricordiamo che la carta o le carte (perché se ne può associare più di una al proprio profilo) oltre ad essere caricate devono essere attivate di modo che l’app le riconosca per il rimborso del bonus cashback al momento del pagamento, conteggiando la transazione.

I passaggi per attivare le carte nell’app IO

Dopo aver indicato l’IBAN per il rimborso, l’utente dovrà inserire le varie carte di credito, carte di debito e prepagate. Sono ammesse indistintamente Amex, Bancomat, Diners, Maestro, Mastercard, PostePay, VISA, V-Pay. Ma si possono usare anche app come Satispay per l’accesso senza SPID. L’elenco delle carte supportate è disponibile sul portale.

Carta rifiutata dall’app IO: quali sono compatibili con il bonus cashback

Come anticipato alcuni problemi tecnici potrebbero causare il mancato riconoscimento della carta. Il problema però potrebbe riguardare anche il tipo di carta che l’utente prova ad inserire. Non tutte infatti possono essere utilizzate a questo scopo anche se il piano cashback ammette indistintamente carte di credito, di debito etc. Le carte attive ai fini del cashback possono essere visualizzate nella sezione Portafoglio.

Molti ci hanno chiesto se la carta del reddito di cittadinanza può essere usata per il cashback. Le due misure non sono incompatibili. Tuttavia la carta RdC andrà attivata tramite il servizio cashback Poste e non su IO.

Leggi anche:

Come funziona il cashback di Poste Italiane: rimborsi immediati

Pagamenti per il cashback: la carta preferita

La procedura prevede che, se si inseriscono più carte, l’app chiederà, oltre all’attivazione per il bonus cashback di ognuna di queste, anche di selezionare e impostare quella preferita.

A che cosa serve? Molti hanno temuto che l’app considerasse solo questa. Il che rischia di rendere inutili ai fini del rimborso cashback le operazioni fatte con altre carte, che non sarebbero conteggiate nel numero di transazioni minime. In realtà questa spunta serve per il pagamento direttamente tramite app IO con la scansione del QR code cartaceo.

Argomenti: , ,