Bonus assunzioni “IO lavoro”: c’è ancora tempo?

C’è tempo fino al 31 gennaio 2021 per presentare in via telematica, con l’apposita procedura presente sul portale INPS, l’istanza di accesso al Bonus IO Lavoro.

di , pubblicato il
C’è tempo fino al 31 gennaio 2021 per presentare in via telematica, con l’apposita procedura presente sul portale INPS, l’istanza di accesso al Bonus IO Lavoro.

C’è ancora tempo per presentare l’istanza per beneficiare degli incentivi assunzioni “IO lavoro”?

C’è tempo fino al 31 gennaio 2021 per presentare in via telematica, con l’apposita procedura presente sul portale INPS, l’istanza di accesso al Bonus IO Lavoro.

Bonus IO Lavoro: chi può accedere?

I datori di lavoro privati che assumono stabilmente giovani possono accedere cumulativamente agli incentivi contributivi per l’assunzione di under 35enni.

L’IncentivO Lavoro è stato finanziato con fondi variabili in base alla regione presso cui è ubicata la sede di lavoro.

Aziende e datori di lavoro hanno tempo per presentare le domande di agevolazione per beneficiare dell’Incentivo IO Lavoro fino al 31 gennaio 2021, accedendo tramite il portale INPS.

Possono accedere all’incentivo IO Lavoro tutti i datori di lavoro privati, che assumono lavoratori disoccupati, ovvero coloro che sono privi di impiego e dichiarano la propria immediata disponibilità all’attività lavorativa e alla partecipazione a misure di politica attiva del lavoro.

Bonus IO lavoro: per quali contratti di lavoro?

Bonus IO lavoro spetta per le assunzioni effettuate dal primo gennaio al 31 dicembre a tempo indeterminato, comprese:

  • Apprendistato professionalizzante;
  • Trasformazioni contratto a tempo indeterminato;
  • Rapporti di lavoro subordinato instaurati con i soci lavoratori delle cooperative di produzione e lavoro.

Bonus IO Lavoro: requisiti dei dipendenti

Per poter accedere al Bonus IO Lavoro è necessario che i soggetti assunti abbiano:

  • un’età compresa tra i 16 e i ventiquattro anni;
  • un’età pari o superiore a 25 anni e siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

In entrambi i casi i soggetti assunti devono trovarsi in uno stato di disoccupazione da intendersi come la situazione di chi è privo di impiego ed ha reso la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.

Tra il lavoratore e l’azienda non dev’essere intercorso alcun rapporto di lavoro subordinato nei sei mesi precedenti l’attivazione del contratto agevolato, eccetto per i casi di trasformazione a tempo indeterminato.

Bonus IO Lavoro: requisito territoriale

Bonus IO lavoro spetta se la sede di lavoro in cui viene effettuata l’assunzione o la trasformazione a tempo indeterminato è ubicata in una delle seguenti Regioni:

 

  • “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia);
  • “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna);
  • “più sviluppate” (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, province autonome di Trento e Bolzano).

Bonus IO Lavoro: esclusioni

Sono esclusi dall’agevolazione:

  • Prestazioni di lavoro occasionale;
  • Contratto di lavoro intermittente;
  • Contratto di lavoro domestico;
  • Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale e apprendistato di alta formazione e ricerca.

 

Argomenti: Nessuno