Bonus 100 euro in sostituzione del Bonus Renzi, non è necessario farne richiesta

Taglio del cuneo fiscale, da oggi diventa realtà. Ecco cosa bisogna sapere.

di , pubblicato il
Taglio del cuneo fiscale, da oggi diventa realtà. Ecco cosa bisogna sapere.

Da oggi, primo luglio 2020, diventa effettivo il taglio del cuneo fiscale che interesserà 16 milioni di lavoratori. Significa più soldi in busta paga, con aumenti fino a 100 euro al mese.

Il provvedimento, uno dei cavalli di battaglia dell’esecutivo a guida Partito Democratico e movimento 5 Stelle, spiega il Ministro degli Esteri e leader dei 5 stelle, è sicuramente un importante passo avanti verso una più completa e ambiziosa riforma fiscale che dovrà interessare tutti. “il tema delle tasse esiste e va affrontato con coraggio. È l’unica strada da intraprendere per sostenere famiglie, lavoratori e imprenditori”.

 

Bonus 100 euro, ecco come aumenterà la busta paga dei dipendenti

Il Bonus 100 euro, sostanzialmente, consiste in un aumento del netto in busta paga per la maggior parte dei lavoratori subordinati.

La dotazione da destinare a questo scopo sarà di circa 3 miliardi di euro per il 2020 e di 5 miliardi di euro per il 2021.

Il piano del governo prevede un taglio del cuneo fiscale in base alla fascia di reddito a cui appartiene il lavoratore.

Sostanzialmente, per i lavoratori con redditi:

  • Compresi tra 8.174 euro e 26 mila euro, il Bonus Renzi aumenta fino a 100 euro al mese (20 euro in più al mese);
  • Fino a 28 mila lordi i lavoratori (in precedenza esclusi dal bonus) otterranno un bonus da 100 euro;
  • Compresi tra i 28 mila e i 40 mila euro, sono previste detrazioni decrescenti mano a mano che aumenta il reddito.
  • I redditi più bassi potranno, invece, continuare a beneficiare del “Reddito di Cittadinanza”.

Il bonus verrà automaticamente aggiunto alla busta paga dal proprio sostituto di imposta, non è necessario fare alcuna richiesta per ottenerlo.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,