Istat: la Pressione Fiscale degli italiani (nonostante il lockdown) è aumentata nel primo trimestre del 2020

Pressione fiscale in aumento di 0,5 punti nel primo trimestre del 2020, lo rileva l’Istat.

di , pubblicato il
Pressione fiscale in aumento di 0,5 punti nel primo trimestre del 2020, lo rileva l’Istat.

La pressione fiscale nel primo trimestre del 2020 è stata pari al 37,1 per cento, in crescita di 0,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo è quanto rilevato dell’Istituto nazionale di statistica (Istat), in un recente comunicato pubblicato sul proprio sito web: “Conto trimestrale delle Amministrazioni pubbliche, reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società”.

Il comunicato mette in luce anche l’andamento del reddito, del risparmio e il potere d’acquisto delle famiglie italiane nel primo trimestre del 2020, in pieno periodo lockdown a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus. Vediamo meglio di cosa si tratta.

 

Le nuove rilevazioni dell’Istat sulla ricchezza degli italiani

Non solo pressione fiscale in aumento, le rilevazioni dell’Istat, nel primo trimestre di quest’anno, mettono in luce anche altri rilevanti dati:

  • Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è diminuito dell’1,6% rispetto al trimestre precedente;
  • la spesa per consumi finali si è ridotta del 6,4%;
  • la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è stimata al 12,5%, in aumento di 4,6 punti percentuali rispetto al quarto trimestre 2019.

Infine, per l’Istat, il potere d’acquisto delle famiglie è diminuito rispetto al trimestre precedente del 1,7 per cento, a fronte di una sostanziale stabilità dei prezzi (+0,2% la variazione del deflatore implicito dei consumi delle famiglie rispetto al trimestre precedente).

Per maggiori informazioni, è possibile consultare il comunicato originale sul sito web dell’Istat: “Conto trimestrale delle Amministrazioni pubbliche, reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società”.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,