Ray Dalio: la Fed potrebbe alzare i tassi prima del previsto. Ecco il motivo

Il paese dovrà vendere molte obbligazioni agli investitori, nonostante abbiano tassi di interesse molto bassi e tassi reali negativi.

di , pubblicato il
Bitcoin, Ray Dalio

Ray Dalio, l’investitore miliardario e fondatore del più grande hedge fund del mondo: Bridgewater Associates, ha appena dichiarato che la Federal Reserve potrebbe iniziare ad alzare i tassi d’interesse prima di quanto gli investitori si potessero aspettare e che i responsabili politici avrebbero già iniziato a discutere l’eventuale rallentamento delle misure accomodanti. Ecco cosa sta succedendo.

Ecco perché, secondo Ray Dalio, La Fed potrebbe alzare i tassi d’interesse prima del previsto

La curva dei rendimenti, ha spiegato Ray Dalio, si è appiattita violentemente. In particolare, i rendimenti a breve e medio termine hanno visto un forte aumento la scorsa settimana, mentre i rendimenti a lungo termine sono diminuiti; sempre la scorsa settimana, il dollaro è salito alle stelle e le azioni alla fine sono scivolate.

Ray Dalio, in una una recente dichiarazione pubblicata da bloomberg.com, ha avvertito che sarà difficile evitare un surriscaldamento dell’inflazione a causa di un’ondata di emissioni obbligazionarie.

Un altro aspetto sottolineato da Ray Dalio è il fatto che il deficit degli Stati Uniti destinato ad aumentare. Il paese “dovrà vendere molte obbligazioni” agli investitori, nonostante abbiano tassi di interesse molto bassi e tassi di inflazione reali negativi o corretti per l’inflazione.

Come se non bastasse, ciò avviene nello stesso momento in cui i mercati dei capitali cinesi e altri mercati dei capitali stanno diventando più attraenti per gli investitori globali.

“Ciò crea una situazione di domanda/offerta che può portare ad ulteriore inflazione monetaria perché non ci sarà abbastanza domanda per acquistare quei titoli”, ha detto Ray Dalio.

Così la Fed non potrà ridurre e i propri acquisti di obbligazioni e, anzi, potrebbe dover essere costretta a intensificarli.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,