1Negozi aperti in zona rossa dal 15 marzo, le attività che non chiudono

Negozi aperti in zona rossa dal 15 marzo, le attività che non chiudono

Negozi aperti in zona rossa dal 15 marzo fino al prossimo Dpcm.

di , pubblicato il
Chiusura negozi H&M

Da oggi è scattata la zona rossa in mezza Italia con regole restrittive che ci porteremo avanti fino a Pasqua. Tra le novità, la chiusura di parrucchieri e barbieri che prima potevano rimanere aperti in zona rossa. Per le prossime due settimane, nelle zone rosse saranno quindi chiusi parrucchieri, estetisti e barbieri oltre che bar e ristoranti, che possono vendere solo cibo da asporto, e ovviamente palestre, cinema, locali e teatri, ormai chiusi da mesi con gravi perdite economiche.

Quali sono i negozi che rimangono aperti

Ma quali sono le attività che rimarranno aperte in zona rossa? Per quanto riguarda i servizi alla persona, rimarranno aperti le lavanderie, tintorie, pulitura di articoli tessili, pompe funebri, commercio al dettaglio di surgelati, supermercati, ipermercati, discount, minimarket, negozi di computer, periferiche, elettronica di consumo, elettrodomestici, negozi di bevande, tabacco, prodotti alimentari con codice Ateco 47.2, negozi che vendono ferramenta, vernici, vetro, ceramica, piastrelle, carburante, sigarette elettroniche e liquidi da inalare.

Rimangono aperti anche negozi al dettaglio che vendono articoli igienico sanitari, prodotti per l’agricoltura, giardinaggio, articoli per l’illuminazione, negozi che vendono libri, giornali, riviste, cartolerie, articoli per l’ufficio. Aperti anche i negozi di biancheria, calzature per bambini e neonati, articoli sportivi, negozi che vendono giochi, autoveicoli, moto, biciclette, farmacie, parafarmacie, cosmetici, profumerie, erboristerie, articoli medicali, negozi che vendono fiori, piante, bulbi, animali domestici e alimenti per animali domestici.
In zona zona rossa rimangono aperti anche fotografi, ottici, negozi che vendono saponi, detersivi, combustibili, così come ambulanti che vendono cibo, bevande, ortofrutta, carne, fiori, piante, semi, saponi, confezioni etc. Ovviamente sarà sempre possibile effettuare ordini via internet così come acquistare presso i distributori automatici.

Restano chiusi parrucchieri e barbieri

Di fatto restano chiuse tutte le attività che non si trovano nella lista indicata, anche se basta controllare il codice Ateco per la conferma. Restano valide tutte le regole da rispettare che vanno dall’obbligo di mascherina, distanziamento di almeno un metro e divieto di assembramento.
Come anticipato, rimangono chiusi i ristoranti, bar, locali, teatri, piscine, palestre, parrucchieri, cinema, barbieri, centri estetici e tutte le attività che non sono considerate essenziali. Le regole saranno valide fino al 6 aprile, quando sicuramente il governo Draghi emanerà un nuovo Dpcm, l’ennesimo da quando è iniziata la pandemia.

Vedi anche: Nuovo decreto, faq Governo: cosa si può fare da oggi in zona rossa

Pasqua e Pasquetta in zona rossa: si va verso lockdown e chiusure

[email protected]

Argomenti: ,