Decreto Natale e deroghe, pernottamento dai parenti e numero commensali

Chiarimenti e deroghe su spostamenti e visite ai parenti durante le feste.

di , pubblicato il
Decreto Natale e deroghe, pernottamento dai parenti e numero commensali

Nel decreto di Natale oltre ai giorni rossi e arancioni, si fa riferimento ad alcune deroghe per la visita ai parenti e la gestione delle feste in merito a spostamenti e pranzi di Natale. Il sunto è limitare il più possibile spostamenti e socialità ma lasciando quel minimo di spazio per non passare le feste del tutto isolati, come più volte ha sottolineato il premier Giuseppe Conte

Alcuni chiarimenti

A chiarire alcuni aspetti è stato Fabio Ciciliano, dirigente medico della polizia e segretario del Cts. Come riporta Il Corriere, ad esempio, se in una famiglia c’è un figlio di 16 anni, non è possibile spostarsi per andare a pranzo dai parenti, visto che oltre al limite di due è concesso lo spostamento solo per minori di 14 anni o disabili. 

Tra i chiarimenti anche quello relativo alla visita a parenti fuori regione. Fino al 6 gennaio è vietato andare in un’altra Regione, ma durante i giorni arancioni ossia il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio sarà possibile spostarsi per chi vive nei piccoli comuni con meno di 5mila abitanti fino a 30km dalla propria abitazione ma senza andare nei capoluoghi di provincia. In sostanza, chi vive in un piccolo Comune che si trova a 30 km dal confine regionale può spostarsi verso un’altra Regione sono nei casi citati. 

Ci si potrà fermare a dormire da parenti e amici? Si, nel momento in cui si fa una visita dal parente, è anche possibile fermarsi a dormire poiché l’uscita per il ritorno a casa sia compresa tra le 5 e le 22 o tra le 7 e le 22 il 1 gennaio. 

Alla domanda se è possibile portare i genitori entrambi non autosufficienti nella stessa vettura, la risposta è la seguente: «Sì.

In questo caso non ci sono limitazioni. È solo necessaria l’autocertificazione da esibire in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine».

Seconde case

Per quanto riguarda la seconda casa e lo spostamento di due persone è consentito andare a trovare un parente e amico nella seconda casa e fermarsi a dormire, purché la seconda casa si trovi nella regione di residenza. 

In merito al numero di commensali al tavolo di Natale, il consiglio è quello di essere il meno possibile e mantenere la distanza interpersonale di sicurezza. Il consiglio è quello di restare seduti dove le distanze sono assicurate. 

Vedi anche: La variante inglese del covid fa paura, voli bloccati e timori per la Brexit

[email protected]

Argomenti: ,