Crisi finanziaria dietro le porte, ma c’è un settore chiave che ne uscirà vincitore

È difficile dire con esattezza quando avverrà la prossima grande crisi. Tuttavia, un crollo dei mercati azionari sembrerebbe inevitabile.

di , pubblicato il
Azioni

David Tice, l’investitore che ha venduto il suo fondo ribassista mentre si stava sviluppando la crisi finanziaria del 2008, sta offrendo una triste prognosi a lungo termine su Wall Street: è un “periodo molto pericoloso” per gli investitori in questo momento. Per fortuna, lo stesso investitore dà la sua ricetta per sopravvivere alla prossima crisi finanziaria. Vediamo meglio di cosa si tratta

Azioni Usa, anche David Tice si a spetta un imminente big short

Innanzitutto, secondo quanto è stato riportato da cnbc.com, per David Tice:

“Il mercato è molto caro in termini di guadagni futuri. Stiamo aggiungendo debito come non abbiamo mai visto e il Tesoro si comporta in modo molto strano con tassi che scendono drasticamente”.

È difficile dire quando avverrà la prossima grande crisi. Tuttavia, Tice è convinto che un crollo del mercato sia inevitabile.

Tice è particolarmente preoccupato per Big Tech e per i titoli FAANG, che includono Facebook, Apple, Amazon, Netflix e Alphabet (Google).

Non tutti i titoli azionari crolleranno, ecco la prossima gallina dalle uova d’oro

Secondo David Tice, “l’oro è davvero il posto dove stare”. In 5000 anni, oro e argento fanno molto bene come protezione contro il denaro fiat”.

Venerdì l’oro ha chiuso a 1.812,50 dollari. Quest’anno è diminuito del 4% e del 28% negli ultimi due anni. Tice prevede che il metallo prezioso aumenterà del 10% a circa 2.000 dollari entro dicembre.

“Possederei oro, in particolare società minerarie di oro e argento. Queste aziende non sono mai state più economiche. Molte di esse hanno multipli a una cifra, ma hanno potenzialmente un tasso di crescita del 15-20%”, ha detto Tice. “Queste aziende saranno opportunità eccezionali”.

 

Articoli correlati

Argomenti: