17 paesi in cui avviare un’impresa ed avere successo

I migliori paesi in cui vivere e fare impresa secondo il report di US News & World Report, Best Countries.

di , pubblicato il
I migliori paesi in cui vivere e fare impresa secondo il report di US News & World Report, Best Countries.

Quali sono i migliori stati dove fare impresa ed avere una qualità della vita alta? A dirlo il report di US News & World Report, Best Countries, che ci illustra quali sono i paesi in cui imprenditorialità e qualità della vita hanno particolare appeal.

Sono stati analizzati 73 paesi basandosi su 65 parametri divisi in nove sottocategorie. 

C’è anche l’Italia

Us News ha infatti intervistato 20mila persone da tutto il mondo per redigere il report sulle migliori nazioni al mondo in cui vivere bene e avviare un’impresa. Come riporta Business Insider tra le categorie considerate ci sono avventura, senso civico, influenza culturale, imprenditorialità, patrimoni. 

Alla 17esima posizione troviamo l’Italia. I punti forti del nostro paese sono la storia, il turismo, l’influenza culturale e la crescita economica. Il 16esimo posto spetta a Singapore. I must qua vengono rappresentati dalla ricchezza, la bassa disoccupazione, il porto molto trafficato e la crescita del settore elettronico e farmaceutico. Seguono Cina e Finlandia, rispettivamente 15esima e 14esima. Nel caso della Cina i punti forti sono la crescita economica che ha ridotto il numero di persone povere e la popolazione. La Finlandia, invece, ha il primato per la qualità della vita, istruzione, commercio estero e per l’importanza data ai diritti civili e libertà di stampa.

Primato per la Svizzera

Al 13esimo posto si piazza la Danimarca. A darle manforte il governo stabile, l’istruzione superiore gratuita, la trasparenza e la mobilità sociale importante. 

12esima posizione per la Francia. A spiccare il settore turistico, l’influenza culturale e il reddito. Seguono, nella classifica delle migliori nazioni, Nuova Zelanda, 11esima, e Norvegia, decima. Nel primo caso a primeggiare l’ investimento nell’istruzione, la natura dei territori. La Norvegia vince, invece, per essere una nazione ricca, istruzione gratis e importante esportatore di petrolio al mondo.

Nella top ten, rispettivamente al nono e ottavo posto i Paesi Bassi e la Svezia. A vincere nel caso dell’Olanda l’essere una società tollerante, le piste ciclabili, concentrazione mondiale di musei e la promozione della vita attiva.

La Svezia invece si caratterizza per la sostenibilità, diritti civili e amministrazione pubblica.

Settima posizione per gli Usa, da sempre grande potenza mondiale dal punto di vista economico e politico, anticipata dal Regno Unito valorizzato dal settore bancario e turistico. Quinto posto per l’Australia, dove la speranza di vita è molto alta e la vivibilità molto avanti. Quarta la Germania, che spicca per essere una delle maggiori economie mondiali e  leader nelle importazioni e nelle esportazioni. Sul podio Giappone, Canada e Svizzera. 

Il Giappone è considerato il paese più altamente alfabetizzato e terza maggiore economia al mondo. Premiati anche il multiculturalismo del Canada e la ricchezza della Svizzera

[email protected]

Leggi anche: Prezzi case, dove costano di più adesso: trend con nuovi aumenti

Investire nel mattone: come andranno 15 mercati immobiliare nel 2020

Argomenti: , ,