Windows Phone sceglie l’assistente vocale: quando arriverà Cortana?

Da un po' di tempo si fa un gran parlare dell'assistente vocale realizzato da Microsoft che verrà integrato in Bing e sui dispositivi Windows e Windows Phone: avrà la voce di Jen Taylor, "Cortana" nella serie Halo. Ad aprile, inoltre, una versione Beta potrebbe già essere disponibile, ma solo per gli sviluppatori USA in possesso di un Lumia.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Da un po' di tempo si fa un gran parlare dell'assistente vocale realizzato da Microsoft che verrà integrato in Bing e sui dispositivi Windows e Windows Phone: avrà la voce di Jen Taylor,

L’assistenza vocale sul proprio dispositivo sarà un servizio di cui in futuro non potremo fare a meno. Dopo Siri sugli iPhone, in molti hanno provato a creare un assistente vocale che potesse superare o almeno pareggiare l’utilità e la praticità di Siri, ma con pochi risultati (fatta eccezione per Ludmilla, che si può trovare in italiano sul Play Store e montare su Android). Da un po’ di tempo, tuttavia, ci giunge notizia che anche Windows Phone sta lavorando sul proprio assistente vocale e recentemente si sono aggiunte alcune notizie in più. Sarà “Cortana“, ovvero la voce dell’attrice Jen Taylor (chi gioca a Halo la conoscerà alla perfezione); ma la domanda che ci preme, ora, è la seguente: quando arriverà? 

 

LEGGI ANCHE

Nokia Lumia 1020 e Windows Phone contro Apple e Samsung: nuovo spot divertente

 

Windows Phone, ecco l’assistente vocale: ad aprile sui Lumia?

Una prima risposta ci giunge da numerose indiscrezioni che aspettano solo una conferma ufficiale da Microsoft: “Cortana”, infatti, potrebbe arrivare già questo aprile in fase beta, riservata esclusivamente agli sviluppatori statunitensi che possiedono un Lumia. La notizia appare interessante, in quanto si avrebbe comunque una prima conferma che Cortana esiste e che il lancio possa arrivare a breve. Allo stesso tempo, però, questa indiscrezione getta un po’ di sconforto, in quanto si viene a sapere che nei Paesi non statunitensi, l’assistente vocale sarà avviato solo tra il 2015 e il 2016

Quel che si sa è che Microsoft ha intenzione di espandere tale servizio anche per l’app Bing per iPhone, sempre negli USA, tra qualche mese, oltre che per Xbox One e infine per Windows, su quello che si prevede essere il nuovo OS, ovvero Windows 9. Purtroppo la disponibilità, almeno all’inizio, sarà riservata solo agli Stati Uniti. 

E così, mentre si potranno notare alcune funzionalità dell’assistenza vocale Microsoft già in Bing Translator sia per Windows sia per Windows Phone, si attende con molta curiosità la sua ntroduzione sugli OS Windows e Windows Phone. Alla pari di Siri, potremo interpellare Cortana e domandargli notizie sulle condizioni meteorologiche oppure sugli appuntamenti che abbiamo in agenda. 

Attendiamo conferme in merito e, come di consueto, appena sapremo qualcosa in più vi terremo aggiornati.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sistemi operativi, Nuove tecnologie