WhatsApp scende in guerra per la nostra privacy, nuovo aggiornamento contro il ChatControl dell’Unione Europea

WhatsApp scende in campo, difenderà la propria chat con questa funzione.

di , pubblicato il
WhatsApp

Colpo di scena, ecco la novità che non ti aspetti, WhatsApp che si fa paladino della privacy e decide di combattere la sacrosanta battaglia a tutela della privacy in chat, in netta controtendenza rispetto al nuovo regolamento dell’Unione Europea che ha derogato l’ePrivacy per permettere agli operatori di sbirciare tra gli allegati degli utenti.

WhatsApp vs ChatControl

È stato chiamato ChatControl, ed è il nuovo sistema ce consentirà legittimamente, quindi praticamente per legge, a tutti gli operatori e OTT di controllare chat ed email a caccia di materiale illegale. Si parla di lotta alla pedopornografia, ma in generale si va in cerca di qualsiasi attività illegale del web che utilizzi le chat e le mail come modo per scambiare le proprie foto e video. Ovviamente, è una decisione che va totalmente contro ogni tutela della privacy. Basti pensare che anche per una perquisizione in casa c’è bisogno di un mandato, il quale viene rilasciato dal procuratore solo se c’è una buona motivazione.

In questo caso invece gli operatori possono venire a perquisire le nostre chat solo sulla base di un pregiudizio, quindi senza alcun sospetto ragionevole. Naturalmente, la questione sta facendo molto discutere, e c’è chi parla di chiara violazione della privacy degli utenti. WhatsApp, che nel frattempo si è dovuto difendersi essa stessa da accuse simili per i suoi rapporti con Facebook, ecco che scende in campo per contrastare questo regolamento.

WhatsApp, arriva l’aggiornamento

Un nuovo upgrade che trasformerà WhatsApp in un fortino invalicabile. Con la nuova versione 2.21.15.5 approda sul servizio una funzione che permette di di applicare la crittografia end-to-end anche ai dati del backup. Ciò significa che anche le chat archiviate su Google Drive saranno illeggibili da esterni.

Naturalmente, la protezione è ufficialmente attuata contro gli hacker, e WhatsApp si guarda bene dal dichiarare che sia un sistema per proteggersi dalle autorità. È facile però ipotizzare che le intenzioni siano proprio queste, visto il tempismo dell’uscita.

Ad upgrade completato sarà possibile raggiungere la funzione in questo modo: «Impostazioni» > «Chat» > «Backup delle chat > «Cripta i tuoi backup». Verrà poi chiesta una password, oppure in alternativa potrete scegliere quella alfanumerica di 64 caratteri generata automaticamente. Quelle che sia la vostra scelta, vi consigliamo di memorizzare bene la pass, altrimenti non potrete più accedere ai vostri dati. Al momento non si conosce la data del rilascio della funzione.

Potrebbe interessarti anche ChatControl: controllano email e chat per scoprire che foto e video inviamo, derogata ePrivacy da UE

Argomenti: ,