WhatsApp, la truffa della foto profilo sta facendo troppe vittime

Una truffa che spaventa molti, ecco come gli utenti WhatsApp si fanno abbindolare dai cyber criminali con il trucchetto della foto profilo.

di , pubblicato il
Una truffa che spaventa molti, ecco come gli utenti WhatsApp si fanno abbindolare dai cyber criminali con il trucchetto della foto profilo.

Si fa sempre più insistente la truffa della foto profilo su WhatsApp. Sembra un’idea stupida, eppure a quanto pare sono molte ormai le vittime, anzi troppe. Secondo le ultime voci, sempre più persone cadono nella trappola.

Truffa WhatsApp con la foto profilo

Se non sai di cosa stiamo parlando, allora è meglio fare un passo indietro e capire in cosa consiste questa truffa.

In pratica i criminali copiano la foto profilo di un vostro contatto, basta semplicemente ingrandire la foto che un utente WhatsApp ha inserito nel suo account, effettuare lo screen shot e andarla poi a modificare per eliminare i contorni relativi alle informazioni del telefonino che ha copiato l’immagine. A questo punto la foto è bella e pronta.

Il criminale la inserisce nel proprio account WhatsApp e si mette in contatto con la potenziale vittima fingendosi un suo conoscente. A questo punto scatta la richiesta di aiuto. Il criminale afferma di essere in una grave emergenza, motivo per il quale ha anche dovuto provvisoriamente cambiare numero di telefono, e quindi ha bisogno immediatamente di un aiuto economico. Solitamente la richiesta è di 10 o 20 euro da ricaricare sul suo conto PostePay.

Ecco dunque che la truffa è servita. Naturalmente, basterebbe fare una telefonata al reale conoscente per scoprire che siamo stati raggirati, ed è questo infatti l’unico motivo per scoprire se ci stanno realmente truffando. Naturalmente, la richiesta e soprattutto il fatto che non abbiamo il numero salvato in rubrica devono farci insospettire. Quindi, il consiglio di tutti è quello di contattare il diretto interessato e chiedergli conferma della cosa. Vedrete che spunterà il suo vero account WhatsApp nella vostra rubrica, e scoprirete quindi che l’altro è fasullo.

Potresti essere interessato anche a Anniversario del Web, oggi compie 30 anni, ecco la sua storia

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,