È disponibile Twitter Blue, quanto costa e cosa si può fare

Ecco finalmente in alcuni paesi Twitter Blue, il social a pagamento.

di , pubblicato il
Twitter Blue

Dopo una lunga attesa, alla fine è arrivata. Stiamo parlando di Twitter Blue, la versione a pagamento del social network dei cinguettii. Spiegare come funziona e quanto costa è l’obiettivo di questo articolo.

Twitter Blue, la versione a pagamento

Diversificare le proprie entrate, questo l’obiettivo del fondatore Jack Dorsey. L’86% degli utili arriva dagli introiti pubblicitari, una percentuale troppo grande per chi vuole diversificare, obiettivo imprescindibile per chi vuole che il proprio modello di business non dipenda troppo da un unico fattore. Ecco quindi la decisione, presa ormai già da un po’, di lanciare una versione “premium” di Twitter. Ma quanto cosa questo Twitter Blue e come funziona?

Dopo i vari rumors che si sono susseguiti nelle scorse settimane, ora non ci sono più dubbi visto che è stato appena lanciato ufficialmente ed è quindi disponibile per tutti gli utenti australiani e canadesi. E già, perché al momento infatti la versione a pagamento del social è disponibile solo in Australia e Canada. Il prezzo è rispettivamente di 4,49 e 3,49 dollari. Non si sa ancora invece quando la nuova versione del social del cinguettii sarà disponibile anche negli Stati Uniti e in Europa.

Twitter Blue, cosa si può fare?

Tra le funzioni più interessanti inserite nella nuova versione a pagamento del social c’è quella denominata Undo Tweet, una funzione che permette di modificare il tweet appena lanciato impostando un timer personalizzabile fino a 30 secondi. Ci sono anche altre importanti funzioni però che vengono implementate, ossia nuova modalità di lettura facilitata per i thread lunghi, cartelle per organizzare i tweet salvati, personalizzazione dell’icona dell’app sullo smartphone e nuovi temi per l’applicazione stessa. Inoltre, gli abbonati avranno diritto a un servizio clienti dedicato. E sembra aver inciso positivamente anche in borsa la novità introdotta da Twitter, a Wall Street infatti si registra un aumento del 2,34%.

Potrebbe interessarti anche Anche Instagram, come Facebook, censura i post, e decide di fare passo indietro

Argomenti: ,