Truffa Whatsapp: la PS chiede di prestare attenzione e di non cliccare sul link pericoloso

Arriva la nuovissima truffa su Whatsapp e la PS chiede di prestare attenzione e di non cliccare sul link pericoloso. Ecco i consigli per non restare vittime.

di , pubblicato il
Arriva la nuovissima truffa su Whatsapp e la PS chiede di prestare attenzione e di non cliccare sul link pericoloso. Ecco i consigli per non restare vittime.

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato, mediante un post inserito nella pagina del Commissariato di PS Online, ha chiesto a tutti coloro che utilizzano Whatsapp, la chat di messaggistica più famosa d’Italia, di prestare la massima attenzione ad uno dei messaggi che potrebbero arrivare sull’account in quanto cliccandoci su si rischia di attivare un servizio a pagamento. Ecco le info su tale nuova truffa Whatsapp ed i consigli della PS per non lasciarsi ingannare.

Nuova truffa WhatsApp

La Polizia di Stato ha invitato tutti coloro che utilizzano WhatsApp a prestare la massima attenzione al messaggio che sta arrivando nelle ultime ore che recita il seguente testo: “Gentile Cliente, Attenzione! Il tuo account WhatsApp Messenger e’ scaduto. La registrazione non e stata rinnovata scade entro 24 ore, per rinnovare il tuo WhatsApp Messenger 0,99 euro, grazie a seguire il link di rinnovo. Rinnova il tuo WhatsApp Messenger. Si prega di rinnovare il più presto possibile per evitare la perdita di tutti i media (immagini, video, storico). Verifica ”.

La PS annuncia che tale messaggio è una truffa ed il miglior modo per difendersi da essa è quello di non rispondere e di non cliccare su di esso. Nella maggior parte dei casi, infatti, tali messaggi sono inviati con lo scopo di richiedere dati personali o bancari. Purtroppo le persone che ci credono continuano ad essere molte anche se Whatsapp ha più volte comunicato che il servizio di messaggistica è gratuito.

Come proteggersi dalla nuova truffa Whatsapp?

La chat di messaggistica Whatsapp ha più volte comunicato che gli aggiornamenti del sistema avvengono mediante specifici canali come Apple Store per sistemi iOS e Google Play per i sistemi Android e non mediante il click su alcuni messaggi.

Il Presidente dello sportello dei diritti ovvero Giovanni D’Agata ha quindi invitato gli utenti a prestare maggiore attenzione ai messaggi che si ricevono. Lo stesso raccomanda anche di accertarsi sempre da dove provengono e di controllare il tipo linguaggio utilizzato in quanto alle volte essi presentano un italiano stentato. Inoltre, D’Agata consiglia anche di evitare di seguire le istruzioni contenute in quanto esse vengono poste solo per fare cadere l’ignaro cliente in trappola. Leggete anche: WhatsApp si aggiorna, presto messaggi cancellati – Trucco per le chat importanti.

Argomenti: ,