Su WhatsApp torna la truffa del codice a 6 cifre, ecco come difendersi

Torna la truffa WhatsApp del codice a 6 cifre, ecco come difendersi

di , pubblicato il
WhatsApp

Torna la truffa del codice a 6 cifre su WhatsApp, ma stavolta arriva anche la comunicazione della Polizia Postale che avverte gli utenti e li aiuta a scongiurare eventuali conseguenze di questa scellerata azione.

Truffa WhatsApp, ancora il codice

A quanto pare, questa truffa proprio non ne vuole sapere di andare in pensione. Stiamo parlando della truffa del codice a 6 che appare su WhatsApp. Sul portale della Polizia Postale gli addetti ai lavori segnalano la presenza crescente di segnalazioni dai parte dei cittadini. Ma cos’è questa truffa? Di cosa si tratta? In pratica, l’utente viene contatta su WhatsApp da questo messaggio: “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”. Il problema è che il messaggio in questione arriva da un contatto reale della nostra rubrica, un parente o un amico.

Questo perché il contatto in questione ha avuto è stato a sua volta vittima della truffa e ci è cascato. In poche parole, si attua in questo modo un meccanismo a catena che permette ai cybercriminali di entrare negli account delle vittime e spacciarsi per loro riuscendo in tal modo a fare altre vittime. Insomma, una catena di Sant’Antonio che sta coinvolgendo migliaia di utenti. Con le 6 cifre ottenute infatti i criminali prendono possesso dell’account WhatsApp. In questo modo possono sbirciare nelle chat e scovare qualche password importante.

Truffa WhatsApp, come difendersi?

Come difendersi in questo caso dalla truffa in questione? Innanzitutto, già conoscere l’esistenza di tale truffa ci aiuta a difenderci, poiché ci mette in guardia. Ecco però cosa ci ricorda la Polizia Postale nel suo comunicato di poco fa:

i codici che arrivano per sms sono strettamente personali e non vanno mai condivisi, anche se richiesti da un nostro contatto o da amici e/o familiari;
non bisogna mai cliccare su eventuali link presenti negli SMS;
è consigliabile attivare la c.d. “verifica in due passaggi” disponibile nell’area “impostazioni-account dell’App” che ci permette di inserire un codice personale a sei cifre, che il sistema ci richiede al primo accesso e per tutte le operazioni di modifica che andremo a effettuare sul nostro profilo;
se siamo caduti nella frode è necessario avvisare subito i nostri contatti di quanto ci è capitato in modo che non diventino potenziali vittime della catena;
Come recuperare il tuo account:
Accedi a WhatsApp con il tuo numero di telefono e verifica il numero inserendo il codice a 6 cifre che ricevi tramite SMS;
Una volta inserito il codice SMS a 6 cifre, chiunque stia usando il tuo account verrà automaticamente disconnesso. Ti potrebbe anche essere richiesto di fornire il codice della verifica in due passaggi. Se non conosci il codice, la persona che sta usando il tuo account potrebbe aver attivato la verifica in due passaggi.

Potrebbe interessarti anche Bonus connettività, tempi di attivazioni infiniti, e scoppia il caso FastWeb

Argomenti: , , ,