Spiare WhatsApp di un altro da PC con WhatsApp Web e app

Ecco la nostra guida su come spiare WhatsApp di un altro da PC: tutte le modalità possibili utilizzando WhatsApp Web e alcune app-spia, e come difendersi.

di , pubblicato il
Ecco la nostra guida su come spiare WhatsApp di un altro da PC: tutte le modalità possibili utilizzando WhatsApp Web e alcune app-spia, e come difendersi.

Ci si chiede spesso se sia possibile ancora, dopo l’arrivo della crittografia end-to-end, spiare WhatsApp di un altro da PC: la motivazione può essere duplice. La prima riguarda la curiosità di molte persone che vorrebbero conoscere, ad esempio, le conversazioni del proprio partner, magari temendo un tradimento (ricordiamo che è una pratica scorretta e moralmente deprecabile); la seconda, sicuramente più ‘nobile’, riguarda il problema inverso: le mie conversazioni sono davvero sicure oppure la chat di messaggistica istantanea più diffusa al mondo può essere ‘bucato’ facilmente? Ecco la risposta a tutte le vostre domande su come spiare WhatsApp di un altro da PC.

Le nostre guide sul mondo della app più famosa: utile sapere, per la versione WhatsApp Web, come usarlo da computer, tablet e iPad partendo dai sistemi Android, iPhone e Windows Phone.

Spiare WhatsApp di un altro da PC utilizzando WhatsApp Web

La prima possibilità di spiare WhatsApp di un altro da PC la si può avere utilizzando il servizio online della app di messaggistica istantanea. Semplificando al massimo, ecco la procedura:

  • avere accesso alla smartphone della persona che si intenderebbe spiare (dunque: non lasciarlo mai incustodito!)
  • utilizzarlo come ponte per attivare WhatsApp Web
  • utilizzare due modalità importanti della versione Web, la memorizzazione dell’identità dell’utente cliccando sulla casella ‘Resta connesso’ dopo aver effettuato il login e la possibilità di utilizzarlo poi indipendentemente dal possesso dello smartphone
  • a questo punto si avrà accesso costante anche alle conversazioni future

Ecco, invece, come cancellare un messaggio dopo averlo inviato.

Semplice, vero? Ecco come difendersi, invece, e la cosa più importante è saper controllare quali sono le sessioni di WhatsApp Web che sono attive sul proprio account:

  • aprire la app
  • andare su ‘Impostazioni’
  • muoversi verso ‘WhatsApp Web’: apparirà la lista di tutti i browser da cui vi è accesso diretto ai propri messaggi
  • qualora vi siano browser di cui non si immaginava l’esistenza o, comunque, si notano attività sospette, basta pigiare su ‘Disconnetti da tutti i computer’

Qui trovate la guida su come cercare nelle conversazioni informazioni utili.

Spiare WhatsApp di un altro utilizzando apposite app-spia

Ecco, invece, un elenco di app Android e iPhone per spiare WhatsApp di un altro. Per i sistemi iOS, suggeriamo essenzialmente WhatsApp Web Enabler in quanto permette di attivare la versione Web su iPhone e sfruttarne le potenzialità anche in questo senso. Per i sistemi Android, invece, troviamo Cerberus il quale, oltre ad essere un antifurto, permette di spiare WhatsApp di un altro se installato sul device target e associato all’account-spia della app; in parole semplici, si potranno effettuare screenshot e riceverli comodamente alla propria mail. WhatsDog, invece, permette di sapere quando un contatto, da noi spiato, è online.

Infine, ecco WhatsApp Plus: cos’è, come funziona, come effettuare download APK Android e iPhone e perché non conviene.

Spiare WhatsApp di un altro da PC: come difendersi

Rovesciamo la questione. Come difendersi se qualcuno tenta di spiare WhatsApp nostro o di una persona a noi cara. Ecco alcune regole auree:

  • utilizzazione di un PIN sicuro: il modo più semplice è impedire l’accesso al proprio smartphone, mediante impostazione di un PIN nella lock-screen – la procedura con Android: andare in ‘Impostazioni’, poi su ‘Sicurezza’, poi su ‘Blocco Schermo’ e premere su ‘PIN’; la procedura con iPhone: andare su ‘Impostazioni’; poi su ‘TouchID e codice’
  • controllo delle app installate sul proprio smartphone: se si teme di avere qualche app-spia sul proprio device, ecco le procedure per sapere cosa è installato sul dispositivo; per Android: andare su ‘Impostazioni’ e poi su ‘App’ selezionando ‘Tutte’; per iPhone: andare su ‘Impostazioni’; poi su ‘Generali’; poi su ‘Utilizzo spazio e iCloud’ e, infine, su ‘Gestisci spazio’.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.