SMS truffa, iPhone XR in regalo, ecco il messaggio bufala che vi svuota il conto

Truffe online, spunta il messaggio Apple che regala il nuovo iPhone XS, una bufala che può costarvi carissimo.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Truffe online, spunta il messaggio Apple che regala il nuovo iPhone XS, una bufala che può costarvi carissimo.

Spunta un clamoroso messaggio da parte di Apple inerente il nuovo iPhone XS, ma prestate la massima attenzione poiché si tratta della classica truffa in cerca di vittime. Ecco il nuovo SMS bufala che promette il regalone e invece si vuole insinuare nel vostro device per fare danni.

Bufala messaggio Apple, è truffa

Secondo le segnalazioni che raccolte anche sui social, il messaggio Apple non fa altro che invitarci a ritirare un premio estremamente allettante. SoleApple è il mittente incriminato e ci parla come accennato di un iPhone XS, coi dettagli su questa gradita sorpresa raggiungibili tramite un link apposito. A questo punto scatta la richiesta di fornire nuovi dati, naturalmente personali e finalizzati allo scopo di scoprire di più sulla vostra persona per affliggervi con il solito massiccio spam pubblicitario.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp offline, ecco la modalità invisibile per entrare in chat senza farsi vedere

Più che bufala quindi si tratta di vera e propria truffa, lo scopo è quello di arrivare alla vostra carta di credito, e qui c’è poco da scherzare, quindi massima attenzione al messaggio incriminato. A quanto pare il messaggio Apple trae in inganno in quanto il mittente menziona anche il nostro nome. Probabile che il numero di telefono sia stato rubato da qualche database in occasione di attacchi precedenti. Diffidate sempre quindi da questo tipo di messaggi.

WhatsApp non è nuovo a questo tipo di attacchi, ma l’azienda sta facendo progressi in questo senso, inserendo diversi accorgimenti per risolvere il problema delle bufale e delle truffe online. Purtroppo quindi gli hacker hanno trovato il modo di insinuarsi nei nostri smartphone anche via SMS, il che forse è ancora più pericoloso. Vi suggeriamo quindi di cancellare immediatamente il messaggio incriminato.

Potrebbe interessarti anche: Addio Facebook, così il social ci spia: gli americani lo lasciano

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Sicurezza