Sky e Netflix, c’è l’accordo, scelta pessima per il satellitare

L'accordo Sky e Netflix fa ancora discutere, anche perché la sensazione prevalente è che la pay tv satellitare si sia fatta un clamoroso autogol.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
L'accordo Sky e Netflix fa ancora discutere, anche perché la sensazione prevalente è che la pay tv satellitare si sia fatta un clamoroso autogol.

Partnership che ha del clamoroso, Sky e Netflix trovano l’accordo per una collaborazione che nessuno si aspettava. Finisce la guerra tra i due colossi della pay tv, ora tutto potrebbe cambiare, anche se in Italia rimarrà tutto come prima ancora per un po’ di tempo, almeno per un altro paio di annetti, poi vedremo.

Sky e Netflix, l’accordo che non ti aspetti

Il colosso dello streaming online e la grande emittente satellitare di contenuti pay hanno deciso di cambiare rotta e incontrarsi per proseguire insieme il cammino. Ora però gli appassionati si chiedono quali saranno le conseguenze di tutto ciò. Attendiamoci sicuramente cambi importanti, ma al momento quel che cambierà sarà la possibilità per gli utenti Sky di accedere ai contenuti Netflix. Dal 2019 lo faranno direttamente dal decoder Sky Q. In pratica gli abbonati al nuovo pacchetti di Sky TV avranno accesso completo all’intero catalogo di Netflix.

Insomma, si arricchisce il catalogo di Sky, almeno questo è l’obiettivo principale dell’accordo, va da sé quindi che a guadagnarci in termini di abbonati sarà la rete di Murdoch. Immaginiamo quindi che i soldi versati da quest’ultimo al colosso di streaming online siano stati davvero tanti. Per gli abbonati Netflix invece poco o nulla cambia, nel senso che avranno la possibilità di accedere direttamente con il proprio account a quello Sky, qualora ne avessero uno.

Potrebbe interessarti anche: Huawei P20 Pro, tripla fotocamera da 40 MP, numeri da paura per lo smartphone dell’anno

SkyNet, sarà una buona idea? Forse no!

Già battezzata SkyNet, come il terribile progetto che combatte gli umani nel futuro distopico di Terminator. Ma siamo sicuri che sarà una buona idea? Per Sky proprio no. Il motivo è presto detto: quando molti abbonati che non sono interessati allo sport si accorgeranno che con Netflix possono vedere le migliori serie tv, ad un prezzo più economico, e con una burocrazia praticamente assente, allora potrebbero decidere di disdire l’abbonamento Sky per passare direttamente a Netflix. Al momento infatti l’interfaccia del sito rimane la migliore al mondo, altro punto a favore del colosso di streaming.

Ad ogni modo, ecco la nota ufficiale della pay tv satellitare: “Sky renderà disponibile la vastità dell’offerta Netflix ai clienti nuovi ed esistenti creando un pacchetto TV di intrattenimento ad hoc, che per la prima volta raggrupperà sotto lo stesso tetto i contenuti Sky e Netflix. Il servizio di Netflix include centinaia di ore di contenuti Ultra HD che andranno ad aggiungersi alla ricca programmazione Ultra HD di Sky. Grazie all’App Netflix integrata in Sky Q e alla programmazione di Netflix promossa insieme ai contenuti Sky i clienti potranno vedere la migliore offerta di intrattenimento, oltre alla TV in chiaro, il tutto sulla piattaforma Sky”.

Non ci sono notizie per ora in merito ai prezzi di tale operazione, né per quanto riguarda i costi del nuovo pacchetto Sky. Crediamo comunque che verrà sicuramente ritoccato, mentre non vediamo il motivo di un aumento di prezzi per Netflix, visto che tale accordo nulla aggiunge ai suoi abbonati, e soprattutto già meno di un anno fa è stato aumentato. Ricordiamo inoltre che per Sky Italia al momento non ci saranno cambiamenti, si parte nel 2019 da Gran Bretagna e Irlanda, a seguire (forse 2020) Austria, Germania e Italia.

Potrebbe interessarti anche: iPhone X maxi, medio e piccolo in arrivo, il Plus sarà il melafonino più grande di sempre

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Accessori, Apple Music, Netflix in Italia, novità Spotify, novità YouTube, TV 4K, TV LG, TV