Sellpy, shopping online dedicato alla moda di seconda mano, si espande

Shopping online di seconda mano con Sellpy, arriva l'espansione.

di , pubblicato il
Sellpy

Si amplia Sellpy, il negozio di shopping online di second hand di proprietà di H&M. Annunciata infatti l’apertura in altri 20 paesi. Si tratta di una notizia importante per il mondo della moda, visto il già fiorente successo che la startup svedese ha dimostrato dal 2014 a oggi.

Sellpy, shopping online in espansione

Non è solo il mercato dello shopping online in espansione, ma anche quello della moda di seconda mano, la fortuna di Sellpy è stata proprio quella di aver individuato in questo specifico settore un mercato redditizio che ora le permette anche di espandersi ulteriormente. Una riprova che la moda ecosostenibile sa quindi anche essere redditizia oltre che ecologista. Ma cosa aspettarsi ora da Sellpy? Essenzialmente nulla di nuovo, semplicemente continuare a fare quel che già da diversi anni fa, ma non solo nei 4 paesi dove finora è stata confinata.

La start-up gestisce l’intero processo di vendita dal ritiro della merce dalle case dei venditori, alla fotografia, alla vendita e alla spedizione. L’espansione porterà il suo numero di mercati a 24 dopo essere stata lanciata per la prima volta nel 2014 in Svezia. Ecco le parole di Gustav Wessman, responsabile dell’espansione: “Ogni capo acquistato usato risparmia risorse per il nostro pianeta. La domanda nei nostri nuovi mercati sta crescendo rapidamente”.

Moda second hand, lo shopping online di Sellpy

Lungimirante anche il colosso H&M in questo senso, il gruppo prevede ulteriori flussi di entrate dopo alcuni anni difficili con vendite in rallentamento in molti negozi del suo marchio, per questo motivo nel 2015 decise di acquistare la sua prima quota partecipativa della startup svedese. Sellpy ha affermato che sulla sua piattaforma sono stati venduti in totale più di nove milioni di capi, ha inoltre la possibilità di accedere al magazzino H&M della Polonia, così da poter espandere ulteriormente la sua vetrina.

Potrebbe interessarti anche Realtà aumentata, con LEGO e Snapchat i mattoncini si costruiscono sullo smartphone

Argomenti: ,