Realtà aumentata, con LEGO e Snapchat i mattoncini si costruiscono sullo smartphone

Nuova app a realtà aumentata, la creano LEGO e Snapchat.

di , pubblicato il
Connected Lenses

Al Summit Snap Partner Summit 2021 è arrivata la conferma della nuova collaborazione tra LEGO e Snapchat, un progetto in combo per la realtà aumentata che coinvolge le lens di realtà aumentata con le costruzioni della nota casa scandinava.

LEGO e Snapchat per la realtà aumentata

Si chiama Connected Lenses la nuova app che LEGO e Snapchat hanno sviluppato in combo grazie al lavoro di Snap Inc. Ma di cosa si tratta precisamente? Con questa app i fans delle costruzioni potranno scatenarsi a montare e smontare gli oggetti disponibili insieme ai propri amici anche stanno a chilometri di distanza, basterà infatti aprire l’app e divertirsi con la realtà aumentata. È la prima volta che l’azienda svedese prova questa interessante esperienza super tech, e lo fa affidandosi agli esperti di Snap Inc, ma entriamo più nel dettaglio della novità appena presentata.

L’app permette di costruire diversi oggetti in realtà aumentata. Le modifiche vengono effettuate in tempo reale e mostrate anche sullo smartphone degli altri amici connessi alla sessione di costruzione. Naturalmente, la partnership tra le due aziende è atta soprattutto a dare lustro al lavoro sulla realtà aumentata che sta facendo Snapchat, che come abbiamo già detto, riguarda soprattutto le lens, i nuovi occhiali di Augmented Reality lanciati di recente.

Realtà aumentata, il comunicato LEGO

Non è la prima collaborazione tra LEGO e Snapchat, ma è sicuramente quella in cui LEGO. pare essersi spinta di più da un punto di vista tech. Ecco le parole di Lea Sandell, Global Social Media Innovation Lead per l’azienda svedese: “Come brand stiamo esplorando una moltitudine di piattaforme digitali e tecnologie per connetterci con i nostri fan in modo coinvolgente e innovativo. Questo è un esperimento che ha come obiettivo unire il mondo fisico e digitale. Per noi il fulcro dell’esperienza LEGO è quella di usare l’immaginazione per unire i nostri mattoncini in modo creativo, ma vediamo la tecnologia un’estensione e la valorizzazione dell’esperienza fisica. Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per implementare l’esperienza lego e renderla divertente e coinvolgente per i nostri fan”.

Potrebbe interessarti anche Cybersecurity e cyberpandemia, attacchi informatici in crescita del 78% in 4 anni

Argomenti: ,