Recensione Xperia Z: smartphone Android Jelly Bean da 5 pollici con tecnologia LTE

Il Sony Xperia Z è uno tra i migliori smartphone del settore, grazie alla fotocamera straordinaria e innovativa, al display da 5 pollici con tecnologia Bravia Engine 2 e al supporto LTE. Eppure non è esente da alcuni difetti. Scopriamo vantaggi e svantaggi di Xperia Z con questa recensione.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il Sony Xperia Z è uno tra i migliori smartphone del settore, grazie alla fotocamera straordinaria e innovativa, al display da 5 pollici con tecnologia Bravia Engine 2 e al supporto LTE. Eppure non è esente da alcuni difetti. Scopriamo vantaggi e svantaggi di Xperia Z con questa recensione.

Sony Xperia Z è il fratello più piccolo della gamma, se contiamo anche il phablet Sony Xperia Z Ultra di cui abbiamo già parlato (Sony Xperia Z Ultra: ecco a voi il phablet Android deluxe) e il Sony Xperia Tablet Z, ma sicuramente non il più piccolo tra gli smartphone, visto il display da 5 pollici.

Dotato di certificazione IPX5/7 e IP5X, che evidenzia la resistenza di questo smartphone all’acqua e alla polvere, il Sony Xperia Z si presenta come un top di gamma, stando alle sue caratteristiche, nonostante alcuni aspetti che ci hanno un po’ deluso.

La recensione completa di questo device ci aiuterà a spiegarci meglio.

 

CARATTERISTICHE: Caratteristiche Sony Xperia Z: lo smartphone Android più completo al mondo?

PREZZOPrezzo Sony Xperia Z: sconti fino al 30% sul web

 

Design Sony Xperia Z

Cominciamo dall’inizio, ovvero dall’estetica: il Sony Xperia Z misura 139x71x7.9mm e vanta un peso di 146 grammi. Si tratta di un device “a tutto schermo” e lo si può definire deluxe se si guarda ai materiali che lo compongono (Sony non delude quasi mai sotto questo aspetto). Niente plastica, piuttosto vetro su fronte e retro (da proteggere con le apposite pellicole), con i bordi lievemente gommati e un telaio che garantisce la resistenza, oltre che alla polvere e all’acqua, anche alle cadute. Tuttavia il Sony Xperia Z si presenta spigoloso e dunque poco ergonomico, vista la facilità con cui può scivolare (e da questo punto di vista è da premiare la resistenza alle cadute): dunque, in conclusione, risulta poco comodo sia che lo si tenga in mano, sia in tasca.

Un’altra pecca è data dall’audio: il suo posizionamento a lato del device avrebbe fatto pensare a un potenziamento maggiore del sistema audio, ma invece non è così, poiché il suono risulta piuttosto basso.

 

Display Sony Xperia Z

Lo schermo del Sony Xperia Z presenta alcuni punti di forza, ma anche, purtroppo, alcuni punti deboli. Si tratta di un Reality Display Full HD da 5 pollici, con risoluzione 1080x1920p e una densità di ben 443ppi. Il cavallo di battaglia di questo display è rappresentato dalla tecnologia Sony Bravia Engine 2, che garantisce una qualità di immagini e video pressoché perfetta (anche se, a dire il vero, più delle immagini che dei video). Rispetto agli altri top di gamma, però, si può notare come i colori siano leggermente carenti sotto l’aspetto del contrasto. Un altro punto debole del display del Sony Xperia Z è rappresentato inoltre dagli angoli di visione: basta inclinarlo un po’ che la qualità dell’immagine perda nitidezza. Un miglioramento sotto questo aspetto avrebbe consentito al Sony Xperia Z di avere un display da 9. 

 

Prestazioni Sony Xperia Z

Sony Xperia Z è un device molto fluido e veloce, facilmente utilizzabile dagli utenti. Il cuore del Sony Xperia Z è un Qualcomm Snapdragon S4 Pro da 1.5 GHz, con GPU Adreno 320 e ben 2 GB di RAM. Passare da un’applicazione all’altra sarà molto veloce, mentre sarà molto difficile incappare in blocchi o mancanza di reattività. Lo spazio d’archiviazione è di 16 GB, espandibile a 64 GB tramite microSD. Il Sony Xperia Z offre prestazioni piuttosto ottimali, oltre a un’ampia gamma di supporti per la connettività: dal semplice WiFi al Bluetooth 4.0, dalla tecnologia NFC a quella LTE. È proprio quest’ultima il fiore all’occhiello del Sony Xperia Z: la navigazione sul web, in zone coperte dal 4G, è veramente impeccabile, rapida e senza intoppi. Il consiglio, tuttavia, è quello di spuntare il supporto alla LTE quando non la si può utilizzare, per evitare inutili sprechi di energia. 

 

Fotocamere Sony Xperia Z

La delizia del Sony Xperia Z è rappresentata dalla fotocamera, anche grazie al sensore Exmor RS, che consentirà di scattare foto di eccezionale qualità anche in condizioni di luminosità non eccelsa. Se consideriamo la fotocamera del Sony Xperia Z, infatti, potremmo tranquillamente dire che è tra le migliori che circolano sul mercato. Buona anche l’esperienza video, grazie alla tecnologia HDR.

Il Sony Xperia Z monta due fotocamere: la fotocamera posteriore è da 13.1 megapixel e, oltre al sensore Exmor RS, usufruisce della tecnologia RGBW: ciò significa che la qualità delle immagine, in ogni condizione ambientale e di luce, sarà pressoché perfetta.

Ma non è tutto qui: la fotocamera posteriore del Sony Xperia Z presenta infatti diverse funzionalità molto interessanti, tra cui spicca la modalità Automatica Superiore, che equilibra la totalità degli aspetti della cornice che vogliamo fotografare, alcuni filtri visibili in tempo reale che ci faranno divertire (tra cui si annoverano il Nostalgico, il Caleidoscopio e l’Harris Shutter) e la possibilità di effettuare lo scatto multiplo (4 foto al secondo, ma dipende dalla risoluzione prescelta).

A dispetto di altri competitor, anche la fotocamera anteriore da 2.1 megapixel del Sony Xperia Z è molto interessante, utilizzando il sensore Exmor R e consentendo di registrare video a 1080p.  

 

Software Sony Xperia Z

Sony Xperia Z dispone di sistema operativo Android 4.1.2 Jelly Bean (a breve dovrebbe arrivare l’update a Android 4.2.2) e di interfaccia proprietaria di Sony, che integra alcune funzionalità rispetto all’interfaccia classica di Android, come ad esempio la possibilità di accedere immediatamente alle funzioni della connettività e del volume del device.

Tra le applicazioni già presenti, invece, figurano le classiche Sony, come Walkman per la musica, Film per i video, Album per le foto e Select per le app Sony.

 

Batteria Sony Xperia Z

La batteria del Sony Xperia Z è da 2330 mAh e risulta molto potente, in grado di garantire un’autonomia di circa 20-25 ore per un utilizzo intenso, ma con la connettività LTE la media si abbassa di molto, per questo motivo è meglio disattivarla quando ci si trova in zone non coperte dal 4G. Con un utilizzo medio-intenso, tuttavia si arriva tranquillamente fino a fine giornata, con la batteria che mostrerà i primi segnali di cedimento in serata.

Inoltre, tra le funzionalità più interessanti del Sony Xperia Z si annovera la modalità Stamina, che disattiva automaticamente la connessione WiFi o LTE quando il display del device va in standby: allo sblocco del device, Stamina ripristinerà la connessione al punto in cui si era interrotta: un’ottima soluzione per risparmiare energia e aumentare l’autonomia della batteria. 

 

Conclusioni

Ci troviamo sicuramente davanti a un top di gamma: il Sony Xperia Z, pur deludendo sotto alcuni aspetti, è uno smartphone Android ottimo, specialmente per ciò che concerne la fluidità e la rapidità dell’utilizzo. Esteticamente molto valido, ma poco ergonomico, il Sony Xperia Z eccelle per la qualità delle immagini, la potenza della batteria e una serie di tecnologie che lo rendono ampiamente funzionale dal punto di vista delle prestazioni, agevolate dai 2 GB di RAM. 

 

Vantaggi Sony Xperia Z

Qualità delle fotocamere

Potenza della batteria e modalità Stamina per il risparmio energetico

Resistenza ad acqua, cadute e polvere 

 

Svantaggi Sony Xperia Z

Angoli di visione del display

Poco ergonomico

Audio

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Recensioni, Recensioni Sony Xperia Z, Smartphone, Famiglie