Quanto guadagnano gli hacker vendendo sul web i loro furti digitali?

Dalle carte di credito alle criptovalute, quanto guadagnano gli i cybercriminali?

di , pubblicato il
Hacker

A quanto pare il mondo del web offre guadagni davvero insospettabili, come ad esempio quelli che ottengono gli hacker andando a vendere i loro furti nel deep web. È soprannominato black market ed è un coacervo di tutte le brutture del mondo riversate online. Ma quanto guadagnano questi cybercriminali con i loro crimini? In questo caso ci siamo concentrati esclusivamente sui furti digitali, ossia le colazioni di carte, account PayPal eccetera.

Quanto guadagnano gli hacker?

Cloned Mastercard with PIN $25

Cloned American Express with PIN $35

Cloned VISA with PIN $25

Credit card details, account balance up to $1,000 $150

Credit card details, account balance up to $5,000 $240

Stolen online banking logins, minimum $100 on account $40

Stolen online banking logins, minimum $2,000 on account $120

Walmart account with credit card attached $14

Hacked (Global) credit card details with CVV $35

USA hacked credit card details with CVV $17

UK hacked credit card details with CVV $20

Canada hacked credit card details with CVV $28

Australia hacked credit card details with CVV $30

Israel hacked credit card details with CVV $65

Spain hacked credit card details with CVV $40

Japan hacked credit card details with CVV $40

Passiamo ora invece a parlare degli account PayPal hackerati, ecco i prezzi:

Account con almeno 100 dollari – $30
Account con almeno 1000 dollari – $120
Credenziali per 50 account hackerati – $200

Non sfuggono a questi tutti anche le criptovalute? Anche le piattaforme exchange sono particolarmente ambite dai cybercriminali. Le credenziali per accedere ad account verificati possono essere acquistate per una cifra che varia da 300 dollari per la piattaforma Crypto.com fino agli 810 dollari per la popolare piattaforma Kraken. In questo caso però l’utilizzo è doppio, perché oltre ai fondi è possibile utilizzare questi account violati per riciclare le criptovalute ottenute da riscatti malware.

Massima attenzione quindi sempre alla cybersecurity, del resto ormai le attività criminali si sono spostate quasi tutte online, almeno quelle più redditizie.

Potrebbe interessarti anche Startup unicorni, le più preziose vengono dal nord Europa e si occupano di pagamenti

Argomenti: ,