Password obsolete, la classifica del 2018 e consigli per crearle meglio

Quali sono le password peggiori del 2018? Ecco la classifica che non ti aspetti e i consigli per migliorare le nostre pass.

di , pubblicato il
Quali sono le password peggiori del 2018? Ecco la classifica che non ti aspetti e i consigli per migliorare le nostre pass.

Quali sono le migliori password per i nostri account web e quali invece quelle da evitare come la peste? E’ tempo di bilanci vista la fine del 2018, ecco allora la classifica delle password più ridicole dell’anno che si sta per concludere e alcuni consigli su come farne una migliore.

Classifica password peggiori del 2018

Anche in questo 2018 ormai al termine tantissimi utenti hanno ripetuto il solito problema di impostare password decisamente obsolete.

La sicurezza dei nostri dispositivi dipende principalmente da questo, ma purtroppo ancora molti non hanno capito l’importanza di una password sicura e i furti di identità, di account e profili web continuano a proliferare. Ecco le prime posizioni della classifica delle password peggiori del 2018, ce ne sono alcune anche insospettabili che necessitano di una spiegazione aggiuntiva:

Le password peggiori quest’anno sono risultate essere “111111”, “sunshine”, “princess”, “666666”, “654321”, “charlie”, “aa123456”, “donald”, “password1”, “qwerty123” e “[email protected]#$%^&*”  quest’ultima, come dicevamo ,necessita di una spiegazione. A prima vista sembra una password a prova di bomba, in realtà invece sono i tasti che si trovano sopra 12345678, quindi facilmente individuabili. Quali sono quindi le password sicure? Naturalmente, le miglior pass sono quelle non classificabili, per questo motivo non c’è una classifica in merito, appunto perchè non sono state scoperte.

Sappiamo però quali sono i migliori suggerimenti per creare una password a prova di bomba. Ecco i passaggi che tutti dovrebbero seguire quando creano una nuova password:

Scegliere una password di almeno 12 caratteri, composta di lettere, caratteri speciali e numeri
Usare una password diversa per ogni log in: in questo modo, anche se ce la rubano, gli hacker avranno accesso solo ad alcune delle nostre informazioni
Cambiare spesso le proprie password
Gestire le diverse password tramite un password manager, che di solito integra anche un generatore di parole chiave robuste, con lettere random

Potrebbe interessarti anche: Regalare uno smartphone, ecco i consigli per Natale 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.