NFT, il prossimo film di Kevin Smith sarà venduto su Crypto Studio

Il regista lancia Crypto Studio per vendere i suoi prodotti con NFT.

di , pubblicato il
Il regista Kevin Smith

Era stato detto subito che gli NFT, i token non fungibili, sarebbero stati particolarmente apprezzati e utilizzati nel mondo dell’arte, ed ecco che Kevin Smith prende la cosa alla lettera e lancia il Crypto Studio, una piattaforma nella quale sarò possibile vendere e allo stesso tempo raccontare le sue storie.

NFT, il colpo di genio di Kevin Smith

La carriera di Kevin Smith è costellata di colpi di genio cinematografici. Da Clerks a Dogma, i film del regista statunitense si sono sempre caratterizzati per un umorismo dissacrante e allo stesso tempo sofisticato nel suo essere demenziale e all’apparenza senza fronzoli. Forse non tutti sanno che Smith è anche un fumettista, e ha scritto interessanti Run anche per la Marvel. Ora però è pronto per il debutto del prossimo film dal titolo Killroy was here, film che al momento non ha ancora una data di uscita.

Non sappiamo dove vedremo e quando lo vedremo questo nuovo film, ma sappiamo come acquistarlo, ovvero su Crypto Studio con gli NFT. L’idea di Smith relativa a questa nuova piattaforma non si limiterà certamente alla sola vendita del suo nuovo film, ma anche a tanti altri gadget e prodotti vari associati alle sue opere, su tutte ovviamente quelle di Clerks, probabilmente la sua opera più nota. Sarà inoltre possibile acquistare addirittura una particina nel prossimo capitolo, Clerks 3.

Crypto Studio e NFT, la parola a Smith

Crypto Studio si presenta, nella visione del regista, come un nuovo palcoscenico sul quale raccontare le sue storie, ma l’idea di Smith è anche quella di condividere tale palcoscenico con altri artisti che avranno interesse nello sfruttare l’iniziativa per presentare le proprie opere.

Ma ecco le parole del regista e fumettista americano: “Come artista indipendente, sono sempre alla ricerca di una nuova piattaforma attraverso la quale raccontare una storia. E Crypto ha il potenziale per fornire questo, oltre a intersecarsi con i nostri quasi venticinque anni di esperienza nella vendita di oggetti da collezione del mondo reale online.

Nel 1994, abbiamo portato Clerks al Sundance e lo abbiamo venduto. Vendere Killroy come NFT sembra un’operazione simile: chiunque lo acquisti potrà scegliere se monetizzarlo tradizionalmente, o semplicemente possedere un film che nessuno vedrà mai, tranne loro. Non stiamo cercando di raccogliere finanziamenti vendendo NFT per il film Killroy Was Her, poiché il film completo di Killroy è esso stesso l’NFT. E se funziona, abbiamo improvvisamente un nuovo palcoscenico sul quale io e altri artisti migliori di me potremo raccontare le nostre storie “.

Potrebbe interessarti anche Coinbase arriva a Wall Street, la exchange di criptovalute verso quotazioni record

Argomenti: