Coinbase arriva a Wall Street, la exchange di criptovalute verso quotazioni record

Coinbase pronta per Wall Street, arriva la quotazione del Nasdaq.

di , pubblicato il
criptovalute

Coinbase compie il grande salto e sbarca a Wall Street. Criptovalute sempre più protagoniste del mondo della finanza e dell’economia tech e per l’exchange in questione arriva una valutazione col botto.

Criptovalute, Coinbase da record?

Si parlava di una valutazione record fino a 100 miliardi di dollari in base alle previsioni per la crypto exchange che ha appena fatto il suo esordio Wall Street. Una capitalizzazione superiore a quelle del New York Stock Exchange e del Nasdaq insieme. E pensare che la società che sta dietro la piattaforma di scambio in questione solo 10 anni fa non esisteva nemmeno.

Oggi il Nasdaq ha tirato le sue somme attribuendo a Coinbase le sue stime. Prezzo di riferimento fissato a 250 dollari ad azione, mentre la valutazione complessiva della società è di circa 65,3 miliardi di dollari. Per Coinbase si tratta di un successo importante, ma la società è in continua crescita per quanto riguarda il fatturato. Tale parametro è legato alle commissioni raccolte quando gli utenti vendono o acquistano moneta, quindi l’andamento del prezzo dei titoli della società potrebbe essere esposto a quello della criptovaluta, la cui volatilità è certamente cosa nota.

Coinbase, una crescita incredibile

I numeri di Coinbase sono davvero esaltanti giustificando l’entusiasmo del mercato, e la società stima di fare ancora meglio nei mesi a venire. Le aspettative infatti fanno ipotizzare di poter chiudere il primo trimestre dell’anno con un utile fra i 730 e gli 800 milioni di dollari, più del doppio di quanto guadagnato nell’intero 2020. I ricavi sono stimati come superiori agli 1,3 miliardi del totale dello scorso anno. Il fondatore e amministratore delegato Brian Armstrong si dice certo che ormai il mondo sia pronto ad adottare le valute digitali e spera che la sua società sia pronta a cogliere l’occasione ormai prossima.

Potrebbe interessarti anche Criptovalute ingestibili, CTO di Ripple afferma che gli USA non sono pronti

Argomenti: