Google Maps ci dice se il pullman che stiamo aspettando è in ritardo o è pieno

Google Maps lancia due funzioni perfette per i pendolari che utilizzano i pullman.

di , pubblicato il
Google Maps lancia due funzioni perfette per i pendolari che utilizzano i pullman.

Ci sono un’infinità di funzioni con Google Maps, ma come se non bastasse la piattaforma di Big G ne continua a sfornare di nuove per migliorare sempre di più. Ora arriva la feature che svela se il pullman in arrivo è in ritardo o addirittura pieno di passeggeri.

Google Maps, nuove funzioni

Nuove funzioni sui mezzi pubblici, sono due le features che Google lancia per la sua piattaforma Maps, due nuove opzioni in real time che saranno davvero molto importanti per i viaggiatori.

La prima funzione riguarda il transito del pullman, potremo cioè scoprire se il mezzo è in orario oppure in ritardo. Sulla piattaforma sarà inoltre possibile scoprire il punto esatto dove si trovano i rallentamenti ed avere un quadro completo della situazione prima di decidere se salire o no sul pullman.

Le informazioni sui ritardo, al netto dell’ultimo aggiornamento dell’app, sono disponibili per le città di Napoli, Palermo, Venezia e Trieste. Le città di Roma, Milano, Torino, Padova, Bologna, Verona e Firenze invece possono godere della seconda funzione arrivata sulla piattaforma di Big G, ovvero quella relativa ai passeggeri del pullman che stiamo aspettando.

La funzione in questione infatti ci dice se il pullman è pieno oppure no. A dire il vero, secondo le informazioni ufficiali, l’informazione si baserebbe su statistiche, il che renderebbe l’informazione poco sicura, poiché una statistica è basata su un calcolo delle probabilità e non su un dato empirico immediato. E’ probabile però che Google non abbia voluto essere sincere per non creare problemi di privacy.

Sappiamo infatti che tutti noi possiamo essere tracciati attraverso lo smartphone, sia da GPS che dalla stessa connessione. L’app potrebbe quindi creare un archivio di ogni pullman delle città abilitate e scoprire quante persone vi sono all’interno attraverso il tracciamento. In questo modo l’informazione per chi attende alla fermata sarebbe veritiera al 100%.

Potrebbe interessarti anche Google Stadia, i giocatori potranno comparare a parte le nuove IP

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,