Facebook ha una lista di utenti VIP che non deve rispettare le sue regole? Spunta Xcheck

Spunta una clamorosa indiscrezione su Facebook.

di , pubblicato il
Facebook

Si chiama Xcheck, ed è un software che permetterebbe ad alcuni utenti speciali di Facebook di eludere le regole del social. Ma davvero il social network ha una White List di VIP che non devono rispettare i suoi criteri e non incorrono mai in sanzioni di censura?

Facebook e la lista di utenti VIP

Secondo il Wall Street Journal, Facebook sta facendo davvero dei clamorosi privilegi a coloro che vengono ritenuti degni. L’inchiesta del giornale è davvero clamorosa, secondo l’articolo pubblicato ci sarebbero milioni di utenti che hanno la piena libertà di scrivere, postare e condividere qualsiasi contenuto essi vogliano senza che vi siano poi le classiche conseguenze. Ciò sarebbe permesso da software succitato che, appunto, consentirebbe di aggirare il logaritmo e permetterebbe a queste persone di postare qualsiasi cosa esse vogliano.

Secondo l’inchiesta proposta dal giornale, questo software doveva servire a gestire i casi legati a eventuali azioni da prendere verso profili di una certa importanza, ma è finito poi per diventare un vero e proprio lasciapassare nei loro confronti. Ma quanti sono i VIP protetti da Facebook e immuni alle restrizioni del social? Si parlerebbe di milioni di utenti, quindi non soltanto celebrità e figure importanti della politica statunitense e mondiale, ma anche comuni utenti che però evidentemente godono di un certo seguito sul social.

Inchiesta Facebook, niente censura per i vip

Non è chiaro quale sia il criterio per far parte di questa White List, se non appunto quello di essere importante, una celebrità in qualche modo. Ecco uno stralcio dell’articolo del Wall Street Journal: “Fino allo scorso anno proteggeva almeno 5,8 milioni di VIP dall’applicazione delle contromisure di Facebook. Alcuni utenti di questo gruppo elitario godrebbero addirittura di un trattamento migliore rispetto agli altri, visto che risulterebbero inseriti in una vera e propria “white list” che li renderebbe totalmente immuni dalle azioni della compagnia”.

Potrebbe interessarti anche WhatsApp, funzione in versione beta per associare 4 dispositivi, ecco come si fa

Argomenti: ,