Confide, la nuova app di messaggistica che vuole scalzare WhatsApp dalla vetta

Ennesima app che cerca di avere la meglio su WhatsApp.

di , pubblicato il
Ennesima app che cerca di avere la meglio su WhatsApp.

Il mondo delle app di messaggistica istantanea sta vivendo un nuovo boom di interesse, ora anche Confide si propone come valida alternativa allo strapotere di WhatsApp, tra le sue caratteristiche anche quella di inviare messaggi che si autodistruggono.

Confide, meglio di WhatsApp?

Si è scatenato un vero e proprio trambusto dopo la rivolta contro la nuova policy di WhatsApp, in questa atmosfera caotica prova a farsi spazio anche Confide che cerca di sfruttare la popolarità goduta da Signal e magari infilarsi tra i due giganti WhatsApp e Telegram. Confide è un’app che guarda dritto verso il rispetto della privacy, offre infatti un sistema molto protetto di crittografia, ma soprattutto alcune opzioni tanto interessanti quanto singolari.

Come dicevamo, tra queste ci sono i messaggi che si autodistruggono, ma la ricezione del testo è davvero singolare. Viene infatti inviato un rigo per volta, o meglio il ricevente può leggerne uno alla volta, dopodiché, cancellato il rigo si passa al successivo, e così fino alla conclusione del messaggio. Molto singolare anche la scelta di cacciare direttamente fuori dalla conversazione chi cerca di fare uno screenshot della chat (non bastava vietarla, senza eliminare il soggetto che a questo punto viene anche scoperto?

Ad ogni modo, Confide on è certo un’app nuova, esiste infatti già dal 2014, ed è newyorkese. È disponibile anche in Italia sia per iOS che per Android. C’è da dire che la versione gratuita ha funzioni limitate, mentre quella Premium è offerta in due soluzioni, da 4,99 dollari al mese e da 15,99 dollari al mese. Ma quante persone utilizzano questa Confide? Il problema infatti è sempre lo stesso, se tutti continuano ad utilizzare una determinata app, sarà naturale che ci troveremo costretti ad utilizzare quella suddetta app per rimanere in contatto con loro, scartando quindi quelle che sono poco utilizzate.

Potrebbe interessarti anche Acer sotto attacco hacker per vulnerabilità di Exchange, il riscatto è di 50 milioni

Argomenti: , ,