Bonus internet, c’è l’ok per la proroga, ecco come funziona

Arriva la proroga per il bonus internet, voucher sarà attivo per tutto il 2023. Ecco come funziona e come richiederlo.

di , pubblicato il
bonus internet

È arrivato finalmente l’ok per la proroga del bonus internet, una misura approvata dalla Commissione Europea per erogare contributi al fine di sostenere abbonamenti a connessione ultraveloce.

Le tipologie proposte e confermate sono quattro e consisteranno in differenti voucher che avranno valida fino al 31 dicembre 2023. Il contributo arriva a un massimo di 2500 euro. Vediamo insieme come funziona.

Bonus internet, come funziona?

Abbonamenti a internet ultraveloce grazie al voucher connettività. Questa la proposta approvata dalla Commissione Europea che è possibile leggere sul sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy. A chi è rivolto il bonus internet? Ecco le categorie coperte:

  • micro, piccole e medie imprese
  • persone fisiche titolari di partita Iva che esercitano, in proprio o in forma associata, una professione intellettuale (articolo 2229 del Codice civile)
  • una delle professioni non organizzate (legge 14 gennaio 2013, n. 4)

Per queste figure sarà quindi possibile richiedere il voucher a una delle diverse compagnie di telecomunicazioni accreditate.

Il bonus sarà erogato fino a esaurimento delle risorse stanziate. Ma in cosa consiste questo voucher? In sostanza si riceverà uno sconto sul prezzo di vendita dei canoni di connessione ad internet in banda ultra larga. Come detto il bonus arriva a un massimo di 2500 euro euro, mentre la somma minima è di 300 euro. Il contributo varia a seconda del tipo di connessione scelta.

Quattro tipologie di sconto

Come dicevamo, sono quattro le tipologie di voucher che il Ministero ha predisposto:

  • Voucher A – contributo di connettività pari a 300 euro per un contratto della durata di 18 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download compresa nell’intervallo 30 Mbit/s – 300 Mbit/s
  • Voucher A2 – 300 euro per 18 mesi per connettività con velocità massima in download compresa nell’intervallo 300 Mbit/s – 1 Gbit/s.
    Per chi raggiunge la soglia massima il contributo può salire a 500 euro per le spese di allaccio della nuova tecnologia.
  • Voucher B – contributo di 500 euro per contratti di 18 mesi relativi a connettività con velocità massima in download compresa nell’intervallo 300 Mbit/s – 1 Gbit/s.
  • Voucher C – contributo di connettività pari a 2mila euro per un contratto della durata di 24 mesi che garantisca il passaggio ad una connettività con velocità massima in download superiore ad 1 Gbit/s. Previsti ulteriori 500 euro di bonus internet per contributo alle spese di allaccio.

Lo scopo è quello di accrescere le risorse delle imprese ed evitare che vadano disperse. Ecco a tal proposito le parole del ministro Adolfo Urso: “Bisogna accrescere il livello di consapevolezza delle imprese, soprattutto nelle piccole e medie, sulla necessità di essere ultraconnesse per essere competitivi nel mercato globale”. Insomma, un’occasione da non perdere per tutte le figure interessate.

Argomenti: ,