Apple sotto accusa, iPhone rallentati e pericolosi, si teme class action

Apple è nei guai, si teme class action per obsolescenza programmata, intanto spunta lista nera con iPhone radioattivi.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Apple è nei guai, si teme class action per obsolescenza programmata, intanto spunta lista nera con iPhone radioattivi.

Continua a piovere sul bagnato per Apple, anche questa volta l’azienda di Cupertino dovrà dar conto di pesanti accuse, ben 59 cause per rallentamento dei suoi iPhone. Class Action in vista, saranno davvero guai per la società statunitense.

Apple, che stai combinando?

Qualità e innovazione, erano questi due dei pilastri della società di Steve Jobs, ma stavolta l’accusa è di quelle pesanti, Apple viene accusata di aver rallentato le prestazioni degli iPhone con batterie vecchie senza averne informato i consumatori. Il caso, esploso nei mesi scorsi, vede la Mela accusata di aver agito per spingere gli utenti a comprare i suoi nuovi smartphone.

Come se non bastasse arrivano altri inquietanti accuse per l’azienda di Cupertino, ben tre iPhone risultano avere radiazioni al di sopra del consentito. Di recente infatti Statista, per Conto di Forbes, ha stilato una lista dei device che emettono maggiori radiazioni. A farla da padrone sono diversi smartphone cinesi, con Xiaomi al primo posto e Huawei con più dispositivi in lista, ma ad inquietare i fans di Apple sono la presenza di ben tre iPhone. Non appare invece nella lista nera alcun dispositivo di Samsung, grande rivale della mela morsicata che in questo caso quindi ne esce con le ossa rotte dal confronto con la casa sudcoreana. Ecco la lista nel dettaglio:

Xiaomi Mi A1 1,75
OnePlus ST 1,68
Huawei Mate 9 1,64
Nokia Lumia 630 1,51
Huawei P9 Plus 1,48
Huawei GX8 1,44
Huawei P9 1,43
Huawei Nova Plus 1,41
OnePlus 5    1,39
Huawei P9 Lite 1,38
iPhone 7   1,38
Sony Xperia XZ1 Compact  1,36
iPhone 8    1,32
ZTE Axon 7 Mini    1,29
Blackberry DTEK60 1,28
iPhone 7 Plus  1,24

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp spiato con questa app, ecco come fare per risolvere il problema

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, novità Apple