Perché l’Amazon Prime Day 2021 si terrà a giugno?

Ufficialmente spostato a giugno l'Amazon Prime Day 2021, ecco perché.

di , pubblicato il
Amazon Prime Day 2021

Qualche giorno fa è stata ufficializzata la data dell’Amazon Prime Day 2021, anticipo a giugno quest’anno l’evento. Il motivo è chiaramente economico, e potrebbe fruttare al colosso dello shopping online guadagni maggiori.

Amazon Prime Day 2021 a giugno

È ufficiale, l’Amazon Prime Day quest’anno sarà anticipato di un mese, non più a luglio, ma a giugno. Il cambiamento è dovuto a una attenta riflessione da parte di Amazon, che vede probabilmente i suoi clienti potenzialmente distratti nel mese di luglio, come si evince dalle parole Brian Osofsky, CFO del colosso degli e-commerce: “Luglio è un mese di vacanze, quindi potrebbe essere meglio che clienti e venditori sperimentino un periodo di tempo diverso per il Prime Day 2021”.

A luglio siamo quindi distratti dalle vacanze, presi da altre faccende e meno inclini a dedicare il nostro tempo sulla piattaforma per fare acquisti. Una scelta che ha la sua chiara logica commerciale, e che anzi potrebbe incentivare i clienti a spendere proprio in funzione delle vacanze che stanno per arrivare, e non durante il periodo con le vacanze già inoltrate. Per il secondo anno consecutivo quindi l’importante evento dedicato allo shopping online viene spostato ancora.

Amazon si anticipa per le vacanze

Ricordiamo infatti che nel 2020 il Prime Day di Amazon è stato posticipato addirittura ad ottobre, ma l’anno scorso è stato un anno davvero particolare, e lo slittamento in quel caso è stato dovuto a esigenze di marketing, ma causato esclusivamente dal Covid. Ad ogni modo, benché ci sia l’ufficialità sul mese, ancora nulla si sa della data, o delle date. Ricordiamo che gli altri anni l’evento si era sdoppiato in due giorni. Anche per quest’anno si ipotizzavano il 12 e il 13 luglio, ora invece sappiamo che sarà giugno il mese del Prime Day, ma è ancora ignota la data precisa dell’evento.

Potresti essere interessato anche a Allarme cybersecurity per siti pirata, il 92% contiene truffe e malware

Argomenti: